fbpx

Napoli, avanti tutta. Direzione Baku.

Il Napoli passa agli ottavi senza troppa fatica.

Tutto come previsto, il Napoli passa sullo Zurigo per 2 – 0, si rivede Chiriches dopo il lungo infortunio, buona la sua partita, un Koulibaly strepitoso come sempre.

Le parole di Chiriches:  “Ho provato un bel sentimento di gioia, mi sono sentito bene, sono tornato dopo 5 mesi e mezzo difficili ma ancora con più gioia. Quando hai questi tipi di infortuni è difficile, vuoi giocare, vedi la squadra, ti fa male, ma devi stare concentrato, fare il tuo lavoro e tornare più presto possibile. Speriamo di arrivare fino in fondo in Europa League, vogliamo vincere qualcosa quest’anno, è un obiettivo chiaro per noi.

Con Sarri si lavorava più spesso per la linea, un lavoro di difesa, Ancelotti ci dà un po’ più di libertà, forse sono anche queste le cose di cui si ha bisogno quando giochi a calcio. Questo mi aiuta anche fisicamente e tecnicamente per fare di più. A volte ti trovi uno contro uno e agisci in modo diverso e questo ti dà anche più fiducia. Occhio nero? Ho preso un pugno, niente di che. Sono sicuro che per le prossime partite i tifosi saranno sempre al nostro fianco, spero che nelle prossime partite avremo lo stadio pieno”.

Finalmente si rivede Verdi, che gioca tutta la partita segnando anche la rete del vantaggio.

Ecco le sue parole nel post partita: “Sono contento per il gol e per tutti noi, dobbiamo continuare su questa strada. Sicuramente ci proveremo con tutte le nostre armi ad arrivare fino in fondo perchè è una bella competizione e vogliamo onorarla al meglio, ma pensiamo partita dopo partita. Un gol mi mancava da molto, sono anche contento dei 90 minuti giocati, era da un po’ che non mi accadeva, devo continuare così”

Anche Mister Ancelotti lascia dichiarazioni nel post partita, ecco le sue parole ai microfoni di Sky: “Soddisfatto? Sì, abbiamo raggiunto l’obiettivo, l’aspetto più importante di questo tipo di partita è la serietà. E’ importante fare una partita seria senza crearsi particolari problemi e così è stato. Ounas? Deve sfruttare il talento che ha e questi momenti quando ha la palla, sono cose che sa fare.

Il gol di Verdi? Fare gol di questi tempi non è stato così facile. E’ stata molto bella l’azione, segno che la squadra ha qualità, questa qualità va gestita bene come in occasione del primo gol. Abbiamo creato tantissimo in questo periodo e abbiamo raccolto poco. Ci sta anche un po’ di sfortuna, ma se parliamo di sfortuna abbiamo finito il nostro lavoro! L’aspetto positivo è che non c’è egoismo, anzi a volte c’è un eccesso di altruismo. Lottare contro l’egoismo è più complicato che lottare contro un eccesso di altruismo.

Avversarie in Europa League? Ci sono squadre più forti e meno forti, ma è un sorteggio, tutto può capitare, dobbiamo pensare a fare bene le prossime partite, la squadra è in un buon momento, abbiamo gare interessanti contro Parma, Juve poi di nuovo Europa League, la squadra è equilibrata, stiamo lavorando ben concentrati in fase difensiva, forse la carenza in attacco è dovuta alla maggiore attenzione in fase difensiva, magari li farò correre un po’ di meno per fargli avere più lucidità davanti la porta.

La prossima al San Paolo penso che ci sarà tanta gente. Diawara? E’ molto bravo in fase difensiva perchè ha grande continuità, resistente, ha dato qualche occhiata in avanti, abbiamo fatto il primo step, ora deve dare l’occhiata e mettere la palla”.

Un collettivo davvero in forma stasera, certo il modico Zurigo ha cercato solo nei minuti iniziali di far paura alla squadra azzurra, ma il divario tecnico alla lunga si è fatto vedere e il Napoli chiude la partita con un gol per tempo.

Ora non ci resta che aspettare il prossimo avversario, appuntamento con i sorteggi di domani.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.