fbpx

Parma-Napoli, le interviste post partita

Ecco le parole dei protagonisti dopo la partita

Parma-Napoli 0-4 già il risultato dice tutto, Azzurri impeccabili sin dal primo minuto, ecco le interviste dei protagonisti.

Mister Carlo Ancelotti: “E’ stata una partita in linea con quella giocata contro Torino e Fiorentina. Il livello della prestazione è stato molto alto. La differenza in questa gara l’ ha fatta la capacità realizzativa. Dobbiamo continuare. La motivazione? Si vuol fare bene fino alla fine. Niente è deciso, ci sono tante squadre che vogliono lottare. La partita di domenica sara’ molto bella.

E’ un grande onore per noi giocare questa sfida contro la Juventus. La punizione di Milik? Gliel’ ho detto io di calciare sotto la barriera. Milik e’ molto pericoloso, ma gli avversari erano molto vicini, la palla non sarebbe passata. La prossima punizione? E’ da ridere. Dipende da dove e’ posizionata la palla. Questo è un insegnamento di Cristiano Ronaldo, non è farina del mio sacco.

La Juve avanti in Champions? Se lo augura tutto il calcio italiano. Per la Juve tutto è possibile. E’ una gara complicata. Dovranno giocarsela al massimo delle loro possibilità. Contro la Juve vogliamo giocare con gioia ed entusiasmo, dando il massimo delle nostre possibilità.

Maksimovic ha avuto un problema di stomaco, niente di particolarmente grave. Luperto ha giocato con sicurezza e serietà. Non era facile farsi trovare pronto. Ha fatto veramente bene. Speriamo di continuare a segnare. Sono passati 42 anni, non è poco. Ho bei ricordi di Parma. Mi piacerebbe che la squadra giocasse sempre così. Si poteva riaprire, è stato un attimo ma andava evitato per crescere.

Il campionato del Parma è stato fatto molto bene finora. Siamo stati bravi a marcare Gervinho e Inglese. Non gli abbiamo mai dato l’occasione di ripartire. La pressione immediata al portatore di palla è stata evidente. La realtà dice che la Juve è molto lontana, ma non significa che il campionato è già finito”.

 

Adam Ounas: “Ringrazio il mister, sto vivendo un momento magico. Quando gioco riesco a segnare. Sono contento. Se vogliamo avvicinare la Juventus dobbiamo vincere per forza. Siamo contenti per i 4 gol. C’e’ fiducia per domenica.

Ho sempre pensato di dare il massimo per la squadra. Siamo molti in avanti, tutti dobbiamo cercare di segnare quando giochiamo. Ne abbiamo segnati quattro, vuol dire che siamo in fiducia. La Juve? Loro sono a +13, dobbiamo dare il meglio per tentare di vincere. Non vogliamo che facciano punti a casa nostra”.

 

Arek Milik: “Sono contento per questa vittoria, dopo due pareggi abbiamo finalmente vinto. Vittoria meritata, andiamo avanti. La settimana prossima giochiamo contro la Juve e vogliamo vincere.

l siparietto con Ancelotti? Lui mi ha consigliato di tirare sotto la barriera e lo ringrazio. Possiamo ancora migliorare tante cose. Con la Juventus è una gara speciale e vogliamo vincere davanti ai nostri tifosi. Scudetto? Siamo lontani, ma faremo il massimo per fare più punti possibili fino alla fine”.

Ora non ci resta che concentrarsi sui prossimi impegni, Juventus e Salisburgo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.