fbpx

Meret: ”Europa League è un obiettivo, con l’Arsenal sarà una sfida affascinante”

Meret sky

Il mio idolo è Buffon, a lui devo il fatto di aver cominciato proprio come portiere. Poi mi piace Handanovic, ma cerco di prendere il meglio da tutti

Alex Meret, portiere del Napoli e della Nazionale italiana, è intervenuto in conferenza dal ritiro dell’Italia Under 21, a Roma:

Questo quanto detto dal portiere azzurro:

“Le parole di Buffon sono un grande soddisfazione, è un onore, mi hanno fatto piacere e lo ringrazio. Sono uno stimolo per cercare di emularlo”. Sono onorato di queste parole dette dal più grande al mondo. Cercherò di imitare quello che ha fatto lui nella storia del calcio.

In Italia abbiamo grandissimi portieri. Io sono pronto, lavoro sempre per migliorarmi e in futuro vedremo. Per ora sono felice di vestire la maglia azzurra.  La nostra scuola di portiere è sempre la migliore al mondo, ci sono tradizione, studio e lavoro e non è un caso che escano sempre portieri di altissimo livello”.

L’IDOLO DI MERET

Ero innamorato di Buffon e a lui devo il fatto di aver cominciato proprio come portiere. Poi mi piace Handanovic, ma cerco di prendere il meglio da tutti. Anche a Udine fanno un ottimo lavoro, Musso è stato convocato nell’Argentina. Per questo in Italia ci sono grandissimi portieri e arrivare in Nazionale maggiore è dura Io provo a migliorarmi per il futuro, vedremo: daremo tutti il meglio per conquistare la nazionale, io mi sento pronto, ogni volta sono contento dell’azzurro”

SFIDA CON DONNARUMMA

L’ho conosciuto in diversi stage e mi ha fatto una bellissima impressione. Lo stimo per ciò che sta facendo, poi soltanto uno andrà in porta con la maglia dell’Italia”.

L’EUROPEO

“Ci prepariamo da tempo all’Europeo, dobbiamo dare tutto. Giochiamo davanti ai nostri tifosi, avremo una spinta in più, ma non sottovalutiamo nessuno. La finale sarà a Udine, sono di lì e arrivarci sarebbe un sogno. L’obiettivo è arrivare più in fondo possibile, non sarà facile ma vogliamo andare lontano”.

SUL  NAPOLI  

“Al Napoli ho saltato la prima parte per infortunio, non è stato un periodo facile, ma è stato un anno speciale, anche se a metà. Ora sono felice di aver trovato continuità e nazionale. Mi sono trovato subito bene col gruppo a Napoli e giocare in una squadra di livello alto ti aiuta a maturare e a crescere. Stiamo disputando una buona stagione: speriamo di proseguire in Europa League, il sorteggio non è stato facilissimo, ma ci arriveremo al meglio e faremo di tutto per passare: è il nostro obiettivo principale”.

LA SFIDA CON LA ROMA

”Alla ripresa dopo la sosta ci sarà la sfida con la Roma“Sarà molto importante per mantenere il distacco dalle inseguitrici. Loro non hanno avuto grande continuità, ma coi campioni che hanno possono essere pericolosi in ogni situazione. Ma siamo consapevoli della nostra forza e andremo lì per vincere”.

SU OSPINA

Chiusura con un pensiero al compagno di squadra Ospina“Dopo quello che è successo domenica gli ho mandato un messaggio, mi è dispiaciuto molto ma so che non è nulla di grave e che ora sta bene. Sono contento per lui, è un grandissimo campione”. Conclude Meret.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.