fbpx

Esclusiva Casa Napoli- Dossena: “Napoli non arrivato al top nel momento clou”

Dossena

L’ex difensore del Napoli, Andrea Dossena, è intervenuto in esclusiva a Casa Napoli, nel corso della puntata del 23 aprile.

“Nel primo tempo, contro l’Atalanta, si è visto buon Napoli: fraseggiava bene, riusciva ad andare alla conclusione, aveva in mano pallino del gioco, aveva la gestione della partita a suo favore. L’Atalanta, che fisicamente sta bene e regge i 90′, è riuscita a rimontarla. Il Napoli ha la colpa di non averla chiusa e dopo aver subito il pareggio, con le motivazioni non a 1000, ha fatto sì che l’Atalanta facesse sua la partita.
Gli azzurri sono arrivati nel momento clou dell’annata con infortuni ed una situazione di classifica che non ti mette pressione, manca l’adrenalina, concentrazione che in altre circostanze ti metteva in condizione di fare tua la partita.
Tutte queste cose hanno fatto sì che il Napoli nell’ultimo periodo non era brillante. Mertens secondo me è stato il migliore in campo questa domenica però quando arrivi nel periodo più importante non al top, quando non la chiudi, sei frastornato, al primo colpo perdi la certezza. In questo momento se non la chiudi, l’avversario ti tiene in partita.
Quando arrivi a partite da dentro o fuori non al 100%, mi riferisco alla gara con l’Arsenal, queste cose le paghi”.

Sulla differenza di condizione tra le squadre inglesi ed italiane, apparsa palese nella sfida tra Napoli ed Arsenal, ha risposto così:

“Paradossalmente io ho sofferto più l’allenamento in Inghilterra che in Italia, lo stesso Antonio Conte ha detto che il problema in Inghilterra è che hanno una cultura diversa, fanno un caso molto più fisico, con contrasti più duri. Noi lavoriamo molto di più sul campo. Conte diceva di aver visto gente mangiare tre uova prima di un allenamento e poi andare a 1000 all’ora.
Sono selezionati fin da piccoli per questo tipo di lavoro. Loro si allenano molto giocando. Faccio anche l’esempio dell’atalanta di Gasperini che gioca  molto uomo su uomo e la partita è l’allenamento migliore.
Quando si vede una partita inglese, il calciatore ha meno pressione, nessuno ti fischia, il campo viene  sempre bagnato la palla schizza, fanno così un gioco più veloce. Ma ciò non vuol dire che corrono di più, loro sono più abituati sui contrasti, ogni partita ti alleni ad un contrasto in un certo modo”.

Sull’ingresso di Ilicic che ha cambiato la gara:

“Ilicic negli  ultimi anni sta raccogliendo quello che ha seminato, ha velocità nei primi passi, qualità nel tiro. E’  entrato ed ha spaccato la partita, questo ha destabilizzato a livello mentale il Napoli. Quando devi reagire mentalmente ma non ci sei fisicamente è chiaro che lasci qualcosa. In questo momento l’Atalanta è il peggior avversario proprio per le suq qualità fisiche, se poi sei carente, non reggi i 90 minuti”

Chiusura su Napoli-Arsenal:

“Se andiamo ad analizzare entrambe le partite era fondamentale far gol nella prima mezz’ora per avere la spinta interiore per sopperire a quella qualità in più che l’Arsenal ha messo in campo”.

Di seguito il video completo della puntata:

 

 

 

 

Casanapoli è un contenitore di notizie online sulla squadra del Napoli e il mondo che le ruota ogni giorno intorno. Non solo calcio per casanapoli.net da quando è online anche la sezione cronaca. I nostri redattori riportano e commentano quanto accade a tutti i protagonisti e non solo. Una giovane redazione sempre pronta a seguire, riportare e commentare il percorso della nostra amata squadra. Online sul giornale, in televisione, sul web ed in radio. Seguiteci anche sui social: Twitter, Facebook e Instagram. Seguiteci per tutti gli aggiornamenti su Casanapoli.net.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 2 =