fbpx

Atalanta – Lazio: problema culturale sulla Var, De Laurentiis-Insigne, un caso oscuro

VAR gazzetta

Guelpa: Atalanta – Lazio? Ammettiamo l’errore tecnico e rigiochiamo la partita. Hanno sbagliato l’addetto alla Var e l’arbitro, creiamo il precedente

In diretta a ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione in onda su Radio CRC, sono intervenuti opinionisti e giornalisti per parlare della finale di Coppa Italia -disputata ieri all’Olimpico di Roma-  tra l’Atalanta e la Lazio, del Var, del caso De Laurentiis – Insigne e di altro.

Questi i loro pareri riportati da casanapoli.net:

Giovanni Capuano: “Atalanta-Lazio: Calvarese ha sbagliato ma non c’è possibilità di aspirare all’errore tecnico”

Giovanni Capuano, Radio24: “Penso che Banti abbia avuto una serata con un arbitraggio non sufficiente. Nel caso specifico del calcio di rigore assolvo Banti ma non Calvarese.

La sala Var ha vissuto le azioni in maniera molto concitata e si sono concentrati su un determinato calciatore della Lazio; Calvarese e il suo assistente si sono persi completamente le immagini di quanto accaduto perchè valutavano un altro tocco di braccio rivelatosi tocco di coscia. Escludo la volontà di penalizzare l’Atalanta ma c’è stato sicuramente un errore tecnico.

Calvarese va punito come qualsiasi altro arbitro. Il post-partita di Gasperini lo trovo giusto perchè l’episodio è determinante in una finale di Coppa Italia e soprattutto nell’epoca del Var.

Non c’è il margine per parlare di errore tecnico e l’Atalanta non dovrebbe chiedere di rigiocare perchè non ci sarebbe nessuna possibilità di far accogliere la richiesta. Il Var è già cambiato e verrà aggiornato ancora. Gli arbitri devono capire che bisognerà avvicinarsi ad una verità di campo attraverso il Var”.

Luigi Guelpa: “Atalanta-Lazio: si ammetta l’errore tecnico e si rigiochi la partita. Bisogna creare un precedente…”
Luigi Guelpa, Il Giornale: “Abbiamo voluto la tecnologia, usiamola fino in fondo. Credo che gli arbitri italiani siano tra i migliori d’Europa ma la tecnologia deve intervenire non solo sugli episodi ma sull’intera partita.

Ci sono gli estremi per farla ripetere. Quello che è successo ieri fa rabbrividire come lo fa quanto accaduto al Palermo. Cosa succede se il Palermo dovesse essere riamesso mentre già si giocano i playoff per la Serie A?  I regolamenti ci sono e devono essere rispettati.

Ammettiamo l’errore tecnico e rigiochiamo la partita. Hanno sbagliato l’addetto alla Var e l’arbitro, creiamo il precedente”.

Fulvio Giuliani: “Atalanta-Lazio: non c’è malafede piuttosto un problema culturale sulla Var. Calvarese è scarso”
Fulvio Giuliani, RTL 102.5: “Le parole di Gasperini sono parole di paradosso. Tutto si deve fare tranne che eliminare la Var; Calvarese è scarso. Si dovrà agire su questo.

Posso capire che Banti non abbia visto il braccio alto ma la Var deve esserci. Non voglio pensare al concetto di malafede piuttosto c’è un problema culturale. Il nostro calcio non è sostenibile e non è credibile in quanto scimmiottiamo l’NBA ma nessuna delle squadre italiane riuscirebbe ad entrare. Scimmiottiamo la superficie e non la sostanza.

La credibilità può essere ripresa affinchè i professionisti del settore rispondano delle loro responsabilità e soprattutto chi non ha le capacità vada a casa”.

Giuseppe Crimaldi: “Le parole di ADL sulla droga al San Paolo hanno ri-aperto una ferita ancora sanguinante”
Giuseppe Crimaldi, Il Mattino: “Le parole di De Laurentiis hanno riaperto un capitolo antico ma doloroso. La droga al San Paolo è una questione vecchia e dal punto di vista giudiziario, la DIGOS è molto attenta.

Nella Curva A ci sono degli elementi che inquinano l’ingresso delle persone oneste. Lo spaccio avviene nei bagni e in settori dello stadio non propriamente nascosti.Tra questura e ultrà c’è un dialogo ma per dimostrare la cessione di stupefacenti ci vorrebbero telecamere e prove”.

Massimo De Luca: “A Scafati per un’altra partita importante. Il Napoli Ca5 si gioca lo scudetto…”
Massimo De Luca, Cap. Napoli Ca5: “In gara 2 è stata una vittoria importante e proveremo a continuare in gara 3. A Scafati c’è l’unico palazzetto disponibile data la riabilitazione delle altre strutture campane in vista delle Universiadi.

Abbiamo avuto una richiesta pazzesca da parte dei tifosi e ci dispiace non avere un luogo fisso. Il nostro portiere è straordinario e speriamo riabbassi la saracinesca contro un avversario molto forte”.  

Guglielmo Stendardo: “Correa? Al Napoli preferirei un top player come Icardi”
Guglielmo Stendardo. ex Atalanta e Lazio: “Inzaghi è stato bravo nei cambi e la Lazio ha meritato di vincere nonostante l’episodio sbagliato. La partita è stata decisa e chiusa da giocatori che fanno la differenza tra cui Correa.

Il profilo di Correa è ottima ma quest’anno non è stato titolare; andrei cauto nel definirlo un top player  e da Napoli. Il Napoli, per me, ha più bisogno di un giocatore come Icardi”. 

Giovanni Scotto: “De Laurentiis-Insigne? Un caso oscuro. Non ci sono offerte ma se arrivassero… “
Giovanni Scotto, Il Roma: “Il capitolo rinnovo che lo stesso Insigne ha citato, non sia ben accetto dal Pres. De Laurentiis che cerca di far passare questo concetto come un messaggio di disponibilità verso l’entourage del calciatore. 

Il prima vendere del presidente non riguarda Insigne ma gli altri; la rosa quella è e bisogna fare spazio. Non ci sono richieste per Insigne ma se Raiola riuscisse nel trovare una squadra, il presidente potrebbe utilizzare il rapporto Insigne-tifosi come amo per lasciarlo andare.

Il primo profilo che il Napoli cerca è un centrocampista di qualità e già formato. Bisogna capire cosa farà Allan; alla sua dipartita arriverà forse, Veretout. Sui terzini, il Napoli cerca eccome; Ghoulam è l’unico che ha la certezza di restare. Poi, si cerca un attaccante di gamba per sfruttare il contropiede e la profondità come Correa”.  

Daniele Belotti: “Atalanta-Lazio: a Bergamo non si è dormito. Ho scritto una lettera a Nicchi chiedendo il pre-pensionamento degli arbitri”
Daniele Belotti, onorevole Lega: “Sono depresso per quanto accaduto ieri sera a Roma. L’arbitro può sbagliare ma se abbiamo introdotto la Var bisogna applicarla bene altrimenti perchè c’è. Togliamola e ripristiniamo il beneficio del dubbio dell’arbitro.

L’Atalanta non è una grande squadra, rifare una finale e perderla così non è giusto. Durante le premiazioni si sono sentiti di più i cori della Dea che quelli della Lazio. Non ho mai condiviso le interrogazioni parlamentari ma ho scritto, personalmente, e renderò pubblica una lettera al Presidente degli arbitri Nicchi. Mi sono permesso di chiedere il pre-pensionamento anche per gli arbitri”.    

Umberto Chiariello: “Ma quale Lotito, mi tengo De Laurentiis”

Editoradio di Umberto Chiariello in onda su Radio CRC: “Si inneggia al grande Lotito come l’unico vero Presidente capace di ottenere 5 titoli oltre la Juventus mentre ci si dimentica di De Laurentiis a quota 3.

Voi, fareste a cambio con i 5 e gli 8 posti? Una società fa la storia attraverso i piazzamenti e non con i trofei se non Scudetti e Champions. Non discuto Lotito che sarà anche uno bravo ma è un uomo di potere che nella Federazione fa e disfa e non è adatto a piazze come la Salernitana e la Lazio. Dopo Calciopoli di tutto avevamo bisogno tranne che di un Lotito. Io mi tengo De Laurentiis e gli lascio le coppette”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.