fbpx

GdS: “Per Manolas, Mertens il sacrificabile. La Roma rifiuta e detta le condizioni”

Manolas kostas

Manolas per migliorare il reparto difensivo, la Roma in cambio chiedeva Mertens per concludere l’affare. Il Napoli, inizialmente restio ad inserire il folletto belga come contropartita, alla fine ha ceduto.

Come riporta il quotidiano sportivo, però, la Roma vuole monetizzare. Nonostante il Napoli si sia convinto a inserire l’attaccante belga anzichè Diawara (inizialmente proposto dagli azzurri per abbassare il valore della clausola), oppure Mario Rui, la società capitolina ha risposto picche.

Il problema della società di Pallotta riguarda i paletti del Fair Play Finanziario e quindi ha bisogno di liquidità immediata. Il Napoli, per battere la concorrenza che nel frattempo s’infoltisce, dovrebbe staccare un assegno del valore della clausola rescissoria.

 

Questa l’analisi della rosea:

 

“Il Napoli sarebbe stato disposto a scarificare Dries Mertens pur di avere il difensore greco, ma da Roma è arrivato un secco no. L’attaccante belga è un ottimo esterno, ma il club giallorosso ha la necessità di fare cassa e, dunque, vuole il cash. In pratica, non accetterebbe nemmeno un’ipotesi di dilazionamento dei 36 milioni della clausola: quei soldi li vuole tutti e subito, prendere o lasciare.

Una condizione che complica i piani di Aurelio De Laurentiis e che potrebbe rendere inutile anche l’accordo già raggiunto col nazionale di Grecia e il Napoli stesso.

Ma il tempo stringe, comunque, c’è il rischio concreto che un’altra delle pretendenti possa trovare l’accordo col duo Pallotta-Baldini e soffiare il difensore al Napoli. Si, perché oltre alla Juventus, che al momento è alla finestra, per Manolas si è fatto avanti pure il Milan che lo affiancherebbe a Romagnoli, completando il reparto arretrato con una coppia centrale di primo livello.

A favore del Napoli, in ogni modo, ci sono diversi aspetti.

Il primo, è economico, De Laurentiis s’è già accordato con Mino Raiola, il procuratore del nazionale greco per un’intesa quadriennale a 3,5 milioni di euro a stagione. Il secondo, è tecnico, perché con Ancelotti avrebbe la certezza di giocare titolare al fianco di Koulibaly, mentre alla Juventus sarebbe soltanto la prima riserva del duo Bonucci-Chiellini.

Ed allora, le condizioni per portarlo a Napoli ci sono tutte, anche se lo scoglio da superare non è dei più semplici. L’intenzione di Giuntoli, comunque, è quella di pressare la Roma e convincerla a trovare una situazione diversa, che possa in ogni modo soddisfare le parti”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.