fbpx

Cittadinanza onoraria napoletana per Salvatore Carmando: meravigliosa iniziativa della gente di Napoli

Salvatore Carmando, icona storica del Napoli, unica vera bandiera della gloriosa SSC Napoli, potrebbe avere la cittadinanza onoraria napoletana.

Tutti coloro che hanno aderito alla petizione, ritengono doveroso oltre che giusto omaggiare una persona che per il Napoli ha dato anche l’anima.

I napoletani riconoscono i grandissimi meriti che ha avuto Carmando all’interno della SSC Napoli. Non a caso il più grande di tutti, Diego Armando Maradona, aveva una smisurata adorazione per lo storico massaggiatore.

Da non dimenticare l’episodio storico di quando, durante il Mondiale di Italia ’90, mentre si disputava la semifinale, giocata proprio al San Paolo, la nazionale italiana giocava contro quella Argentina.

Nonostante Carmando facesse parte dello staff medico/sanitario italiano, quando Diego si fece male, lo stesso Carmando non ci pensò due volte e corse in campo a medicarlo.

Un gesto che rende l’idea di quanto sia grande come persona, e in un momento di particolare difficoltà, la gente di Napoli, la SUA gente abbia deciso di stargli discretamente vicino, di far sentire concretamente la propria presenza. 

Come solo questa magnifica gente riesce a fare. Far sentire la propria vicinanza in maniera concreta, ma mai invadente. Un tributo ed un giusto riconoscimento ad un’icona storica della Napoli Vera, quella più bella.

Quella che probabilmente non racconteranno mai.

Quest’iniziativa, davvero meravigliosa, di assegnare la cittadinanza onoraria di Napoli, allo storico massaggiatore azzurro è partita da un’idea dell’Avvocato Emilio Coppola, condivisa da moltissime persone sparse in ogni angolo del pianeta.

Questa la riflessione dell’avvocato Coppola:
In sostanza, dopo la cittadinanza a Koulibaly abbiamo valutato che l’unica bandiera del Napoli non era napoletana.Pertanto visto che sta attraversando un periodo difficile vogliamo promuovere la cittadinanza onoraria a Carmando con una raccolta firme una petizione on Line e dei banchetti, in determinate zone della città. Dopodiché consegneremo la lista delle firme al sindaco De Magistris.

L’INIZIATIVA DI MILANO AZZURRA

Tantissime le iniziative a sostegno di Carmando, anche Milano Azzurra, nella persona di Lino si sta attivando per la raccolta delle firme da presentare al sindaco napoletano.

A margine del V Memorial “Pino Daniele”, infatti, ci saranno dei responsabili di Milano Azzurra che raccoglieranno delle firme tra i soci e non soci per manifestare concretamente il loro sostegno e la loro vicinanza.

Un’iniziativa davvero bella, per una persona che ha scritto la storia del Napoli, insieme ai più grandi (calciatori e non) che il club possa vantare.

Prima del business, prima dei calciatori, prima dei presidenti che si sono susseguiti nel corso del tempo, c’è la storia del club. Poi ci sono gli uomini che accompagnano la storia. Carmando, può tranquillamente annoversarsi tra uno di questi uomini che hanno scritto la storia del club.

Per una persona di questa caratura, sembra il minimo rendergli onore e cittadinanza. Molti sostengono che napoletani si nasce.

Carmando è nato, ma soltanto per caso fuori dalle mura della città partenopea, ma è napoletano dentro.

Carmando è napoletano per il sangue, e per la storia. La cittadinanza sarebbe soltanto un riconoscimento formale a ciò che lui è realmente sempre stato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.