fbpx

James Rodriguez, l’ex moglie avvisa il Napoli: “Spesso le trattative non dipendono dai giocatori”

Daniela Ospina, ex moglie di James Rodriguez.

Daniela Ospina, sorella di David ed ex moglie di James Rodriguez, ha ricordato che spesso i parametri economici vengono prima della volontà dei giocatori

Continua a tenere banco tra gli addetti ai lavori e i tifosi la questione relativa al probabile passaggio di James Rodriguez dal Real Madrid al Napoli. Mentre le due società cercano di trovare l’intesa definitiva, in queste ultime ore sono giunte alcune dichiarazioni dell’ex moglie dell’attaccante colombiano che hanno generato un pizzico di preoccupazione tra i supporter partenopei.

Daniela Ospina non è solo l’ex consorte del fuoriclasse sudamericano. E’ anche la sorella di un calciatore che già indossa la maglia azzurra da una stagione, ovvero il portiere David Ospina.

La donna, nel parlare della trattativa in corso tra Napoli e Real Madrid, ha rivelato che la società spagnola dà una valutazione piuttosto alta al suo tesserato.  Inoltre pretende anche il pagamento in una “unica soluzione”.

Proprio a questo punto la 26enne ha rilasciato una dichiarazione tanto sibillina quanto piuttosto inquietante.

“Gli affari spesso prescindono dalla volontà dei giocatori”, aggiungendo che al momento sull’ex trequartista del Bayern Monaco ci sarebbero 2-3 club di livello.

PROBLEMI ECONOMICI

L’ex moglie di James Rodriguez ha sottolineato che, quando si parla di trattative di calciomercato, in diverse occasioni non prevale esclusivamente la volontà dei giocatori.

Infatti anche quando i diretti interessati provano a far pressione sulle società di appartenenza, alla fine ci sono comunque: “Valori economici da rispettare”.

La sorella di David Ospina ha anche ricordato che, a differenza di quanto riportato dai giornali e dagli esperti di calciomercato, non è così facile mettersi d’accordo con il Real Madrid.

La difficoltà deriva dal fatto che si parla di cifre piuttosto alte. Inoltre le merengues vorrebbero incassare nell’immediato, escludendo quindi l’ipotesi di un prestito o di un pagamento rateale.

Tutto ciò, ovviamente, rischia di creare dei problemi nell’avvicinamento tra il Napoli e il fantasista colombiano.

A questo punto non si può scartare a priori l’ipotesi che la destinazione finale di James Rodriguez possa anche essere differente rispetto alle preferenze del calciatore.

“Per motivazioni di carattere economico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.