fbpx

Napoli-Real Madrid: ormai è guerra di nervi per James Rodriguez

James Rodriguez

Napoli-Real Madrid: continuano le schermaglie nella trattativa per James Rodriguez tra ultimatum e formula dell’accordo

Sull’asse Napoli-Real Madrid si registra un clima di sempre maggiore tensione. Tensione dovuta alla trattativa che dovrebbe (mai come in questo caso il condizionale è d’obbligo) portare James Rodriguez alla corte di Carlo Ancelotti.

Mentre l’allenatore prepara la squadra a Dimaro esponendo le sue idee tattiche, la società continua a lavorare sul mercato.

Per mettere a disposizione del tecnico al più presto l’organico al completo. Su tutti, ovviamente, ha la priorità la delicata vicenda legata all’attaccante colombiano ex Bayern Monaco.

Innanzitutto il presidente dei Blancos, Florentino Perez, non avrebbe gradito alcune recenti uscite di Aurelio De Laurentiis. Di conseguenza si sarebbe messo di traverso, evitando di agevolare il Napoli nella complessa trattativa per “El Bandido”.

Il Real Madrid, infatti, pare abbia lanciato una sorta di ultimatum alla società partenopea, chiedendo il pagamento della somma di 42 milioni di euro in unica tranche (dunque in via definitiva).

Gli azzurri gradirebbero un prestito con diritto o al massimo obbligo di riscatto. Questa soluzione non sembra piacere affatto alle merengues perché il contratto di James Rodriguez scade nel 2021 e dunque risulterebbe poco conveniente in termini economici.

Napoli-Real Madrid, dunque, avrebbero deciso di continuare a punzecchiarsi reciprocamente nella speranza che una delle parti si stanchi e si arrenda, accettando le condizioni dell’altro.

Soprattutto De Laurentiis vorrebbe battere questa strada. Il Presidente si augura che, arrivando alle battute conclusive del calciomercato, la società madrilena si veda “costretta” a praticare una rivalutazione verso il basso del cartellino dell’attaccante colombiano. Giusto per non ritrovarselo in organico come esubero.

Infatti pare che se dalla capitale spagnola dovesse arrivare un’apertura per una cifra di circa 35 milioni di euro, il patron azzurro sarebbe ben disposto a concludere al più presto l’affare.

Dall’altro lato, per mettere pressione alla squadra campana, i Blancos starebbero battendo molto sull’ipotesi Atletico Madrid che, una volta ottenuto il via libera, sarebbe pronto a piombare all’istante sul trequartista sudamericano.

Per il quale, addirittura, si sarebbe esposto anche il tecnico Diego Simeone.

Sullo sfondo ci sarebbero poi due fattori che potrebbero sbloccare da un momento all’altro la trattativa.

Florentino Perez avrebbe contattato il manager Jorge Mendes.

Il presidente madrileno avrebbe chiesto al potente manager di dare una decisa accelerata alla questione. Ma convincere soprattutto De Laurentiis ad arrivare ad un’intesa in tempi brevi.

Inoltre, come riportato da Il Mattino, la recente cessione di Inglese al Parma per una somma vicina ai 22 milioni di euro ha portato denaro fresco nelle casse del club partenopeo che potrebbe essere utile proprio per avvicinarsi alla richiesta economica delle merengues.

Insomma una vera e propria partita a scacchi tra Napoli-Real Madrid per James Rodriguez, con alle spalle il “terzo incomodo” Atletico Madrid che sogna di dare “scacco matto” soprattutto alla rivale italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.