Montella: ”Napoli? Serviranno energie e concentrazione per affrontare un grande avversario”

Montella

Montella: Ribery? E’ indietro ma mi ha convinto alla prima parola. Ha voglia di essere competitivo e dare una mano ai giocatori. Io lo porterò e spero che ci sia la possibilità di farlo giocare

Vincenzo Montella, allenatore della Fiorentina, in vista del match contro il Napoli, ha parlato in conferenza stampa del match che si disputerà domani sera al Franchi e di molto altro.

Riportiamo i passaggi più importanti e significativi della conferenza del tecnico viola:

SUGLI ACQUISTI DELLA FIORENTINA

“La società sta lavorando benissimo. Sono arrivati Pulgar e Badelj  anche se servono Servono esterni più difensivi. Ci stiamo lavorando. Siamo costantemente in costruzione. Il calendario non ci aiuta anche se non è un alibi. E’ un dato di fatto. La squadra migliorerà ancora, ci sono delle cose da completare e il direttore lo sa”

COME SI FERMA IL NAPOLI?

‘’Il Napoli è’ la squadra che ha cambiato meno, mentre noi siamo quelli che hanno cambiato di più. E’ una squadra che fa una media di 80 tiri a partita. E’ una squadra che sa dove vuole arrivare già da tanti anni. Noi siamo comprensibilmente indietro nella costruzione della squadra. Incontriamo la seconda squadra più forte del campionato. Serviranno tutte le energie e la concentrazione per affrontare un grande avversario. Dobbiamo abbracciarci forte come squadra e farci sostenere dai tifosi. E’ una partita difficile perché se penso alle statistiche dei gol del Napoli mi viene un po’ di mal di testa”.

RIBERY IN PANCHINA CONTRO IL NAPOLI?

“E’ indietro, ma mi ha convinto alla prima parola. Ha voglia di essere competitivo e dare una mano ai giocatori. Io lo porterò e spero che ci sia la possibilità di farlo giocare”.

ATTACCO CHE MONTELLA SCHIERERA’ CONTRO IL NAPOLI

“Vlahovic ha la mia stima dall’anno scorso, ma le domande da porsi sono molte. Se sbaglia un gol come contro il Galatasaray, come reagirebbero lui e la piazza? Ha la mia stima. A me piace che il 9 faccia gol, se non può farli il 9 devono farli gli esterni. Abbiamo esterni bravi che però hanno segnato pochi gol. I gol da qualche parte li dobbiamo ricercare. Abbiamo due difensori centrali che segnano. Dobbiamo ancora lavorare in attacco”.

MONTELLA SENTE IL SENSO DI RESPONSABILITA’ DELLA SQUADRA FIN DA SUBITO?

“L’allenatore ha delle responsabilità ma dobbiamo fare i conti con la realtà. Ci sono otto giocatori nuovi e non abbiamo mai fatto un allenamento tutti insieme. Ci vuole pazienza e tempo. Questo la società mi ha detto che ce l’ha. Io non mi sono però già arreso. Sono sicuro che la squadra renderà al massimo per le qualità individuali mentre non posso pretendere il massimo come gioco di squadra”.

Lirola potrà giocare?

“Sta meglio, lo valuteremo”

MONTELLA HA PREPARATO QUALCOSA DI PARTICOLARE PER IL NAPOLI? 

“Hanno tantissima qualità. Non so chi ci sarà davanti, ma in tanti garantiscono molti gol anche a centrocampo. Dovremo essere molto stretti in difesa e continui e poi letali quando abbiamo la palla”.

COME E’ LA CONDIZIONE ATTUALE DELLA SQUADRA

“Le motivazioni accorceranno il gap atletico. Mi è piaciuta la tournée perché mi ha permesso di giocare partite importanti e valutare i ragazzi. Però quando si giocano le gare che contano, c’è un peso diverso per tutti”.

CHIESA PUO’ GIOCARE DA PRIMA PUNTA?

“E’ un qualcosa a cui avevo pensato in privato. Bisogna lavorarci, Federico può giocare dappertutto anche se la fascia è dove si esprime meglio. A volte le intuizioni vengono per caso, basta pensare a Mertens che è diventato più forte da punta che da esterno. Anche Totti ha fatto un percorso simile. A volte le situazioni arrivano davvero per caso”. Conclude Montella.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi collaborare con CANAPOLI.NET ? CLICCA QUI