Napoli Club Scalea in trasferta a Pinerolo per Juventus – Napoli

azzurri nel mondo

Se sei un tifoso del Napoli e la sera della partita Juventus  – Napoli sei a Torino, hai due alternative: andare allo stadio o vederla con amici. E un tifoso sa bene che la fitta rete tra i Napoli Club subito si organizza. Ecco come tre rappresentanti del Napoli Club di Scalea si sono ritrovati a vedere la partita insieme al Napoli Club Pinerolo.

Alle volte le cose accadono per caso: Alessandro Del Vecchio su un social informa i tifosi napoletani a Torino dell’apertura della sua pasticceria e Giandomenico Lombardi, Presidente del Napoli Club Pinerolo, gli chiede dove avrebbe visto la partita Juve-Napoli. Una splendida opportunità per conoscersi meglio. Alessandro, trovandosi in terra sabauda per lavoro insieme al figlio ed al socio, ha subito accolto l’invito a vedere la partita. Quale migliore occasione per stare insieme? Sappiamo bene che è una partita diversa dalle altre, che si vive con un trasporto molto intenso, meglio condividere le emozioni e cogliere l’occasione per chiedere ad Alessandro anche qualcosa in più del suo club.

Per il mio lavoro mi sono trasferito a Scalea 35 anni fa dopo aver aperto la Pasticceria Daniela. Ne avevamo già una a Napoli ma abbiamo venduto per aprire a Scalea nel 1984.  Col passare degli anni vedevamo sempre nascere e poi chiudere i club dei tifosi delle altre squadre: Juve, Milan, Inter. Tra amici napoletani commercianti, in particolare con Gennaro (l’attuale presidente, anche se le cariche sono pro forma) abbiamo deciso anche noi di fondare un club di tifosi del Napoli”

Un altro amico aveva un locale che ci ha dato a buon prezzo e noi lo abbiamo organizzato con sedie, televisore e soprattutto un angolo cucina. Perché quando si gioca di sera ci organizziamo la cena: siamo all’incirca 30 persone iscritte, quindi si riesce a mangiare tutti insieme. Ci si incontra verso le 7.30 di sera e si cucina: pasta e fagioli con le cozze, pasta e patate con  la provola, salsicce e friarielli… ci si prepara alla partita, insomma!

Questo è un bellissimo modo per stare insieme tra amici perché siamo tutti tifosi della stessa squadra. E sono 10 anni che il Club è attivo. Anche se siamo pochini rispetto ad altri abbiamo fatto trasferte al San Paolo, ma sempre lasciando il club disponibile per la visione della partita. Il nostro club si riempie molto in estate con i turisti. Infatti noi abbiamo un sistema di tesseramento anche solo per loro “.

Come mai si trova a Torino? “Per lavoro. Io ho la mia pasticceria a Scalea e il mio socio Massimo ne ha un’altra a San Marco Argentario, in Calabria. Insieme abbiamo deciso di aprire una pasticceria di prodotti tipici napoletani a Torino. Io giro l’Italia perché sono Maestro Chocolatier e spesso la domenica mi è capitato di vedere la partita in trasferta in altri club Napoli”.

La partita è finita 4 a 3 con uno sfortunatissimo autogol di Koulibaly, perdiamo dopo un’incredibile rimonta. Ovvio quindi che un pensiero personale sul match e sul Napoli occorra.

Il Napoli ha espresso nel secondo tempo il gioco che conosce bene senza perdersi di coraggio. Perchè noi siamo stati sempre capaci di rimontare le partite, ma come in tutte le cose occorreva un pizzico di fortuna che noi non abbiamo avuto. Se la partita fosse finita in parità nessuno avrebbe potuto recriminare. Il primo tempo eravamo assenti, abbiamo giocato impauriti. Nel secondo tempo ce la siamo scrollata di dosso la paura e fare 3 gol allo Stadium non è da pochi“.

Cosa manca a questo Napoli?Manca nu’ poc’ e fortuna! Sicuramente!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi collaborare con CANAPOLI.NET ? CLICCA QUI