fbpx

Douglas Costa nella bufera: sfottò ai tifosi del Napoli dopo autogol di Koulibaly

Douglas Costa: gesti antisportivi verso i tifosi del Napoli.

Gesti provocatori di Douglas Costa dopo la rocambolesca vittoria della Juve sul Napoli.

Juventus-Napoli non è ancora finita. A quasi una settimana di distanza dall’incredibile 4-3 in favore dei bianconeri che ha vanificato la splendida rimonta azzurra, sta montando una nuova polemica. Al centro delle critiche, infatti, è finito Douglas Costa.

Sul web sta circolando un video che mostra un atteggiamento provocatorio e canzonatorio del giocatore brasiliano verso i tifosi partenopei. Subito dopo l’autogol di Koulibaly che ha decretato il successo della squadra torinese, l’esterno offensivo si è scatenato.

Dalle immagini si vede chiaramente come Douglas Costa si sia diretto verso la sezione dell’Allianz Stadium in cui si trovavano i sostenitori partenopei.

Qui ha cominciato a prendersi gioco di loro (e in un certo qual modo anche del collega) mettendo in evidenza l’errore del difensore senegalese costato al Napoli un prezioso punto in rimonta.

Non pago di questo sfottò, il 29enne sudamericano è tornato nella propria metà campo. Immediatamente ha iniziato a baciare la maglia della Juventus, guardando fisso sempre verso i tifosi azzurri con atteggiamento di sfida e come fosse una presa in giro.

Nel filmato si scorge anche la reazione di Callejon. L’esterno d’attacco del club di De Laurentiis, accortosi del comportamento antisportivo dell’avversario, si è rivolto a lui chiedendogli palesemente di smetterla.

La clip è stata condivisa sui social network, innescando un vespaio di polemiche. Molti tifosi del Napoli (e non solo) ritengono che Douglas Costa vada almeno ripreso (se non punito) per la sua palese mancanza di fair play.

Umberto Chiariello invoca una “punizione severa”

Sui gesti di Douglas Costa verso i tifosi napoletani dopo l’autorete di Koulibaly si è espresso il giornalista Umberto Chiariello.

Intervenuto a Punto Nuovo Sport Show, trasmissione di Radio Punto Nuovo, ha affermato che dalle immagini si evince chiaramente come l’attaccante juventino abbia provocato i supporter campani.

Il conduttore di Campania Sport ritiene che si tratti di un vero e proprio “atteggiamento antisportivo”. Per far capire la portata dei gesti del brasiliano della squadra di Sarri, ha fatto alcuni esempi concreti.

Innanzitutto ha ricordato che qualche anno fa il Napoli ha gettato alle ortiche uno scudetto per una reazione di Lavezzi. Il Pocho, infatti, finì nel vortice delle critiche per uno sputo ai danni del collega Rosi, definito da Chiariello: “Una trovata giornalistica”.

Inoltre, riferendosi al campionato del mondo 2006, ha aggiunto che il torneo non è stato vinto da Lippi (a quei tempi CT dell’Italia) ma da Angelo Canosi che riuscì a “scovare la testata di Zidane”.

Terminando la sua riflessione, il giornalista campano ha messo in risalto la sportività di Chiellini che è andato ad abbracciare Koulibaly.

Subito dopo ha affermato che secondo lui Douglas Costa andrebbe punito severamente anche perché sarebbe “recidivo”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.