De Laurentiis: “A volte non bisogna rispettare i gradi di importanza all’interno della squadra”

De Laurentiis

De Laurentiis: chi è arrivato in ritardo deve lasciare posto a chi ha fatto tutta la preparazione. Non si possono attribuire degli errori ad Ancelotti

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, dopo una settimana dal match dell’Allianz Stadium, contro la Juventus, in un’intervista esclusiva rilasciata a Sky Sport a Ginevra, torna sulla sconfitta contro i bianconeri.

Queste le parole del Patron del club azzurro:

“A volte non bisogna rispettare i gradi di importanza all’interno della squadra. Chi è arrivato in ritardo deve lasciare posto a chi ha fatto tutta la preparazione. Però è difficile lasciare fuori i migliori e per questo non si possono attribuire degli errori ad Ancelotti”.

La sfida al Liverpool in Champions League? “Abbiamo battuto i Reds in amichevole con ampio margine (3-0, ndr), ma non vorrei che potesse dare ai nostri una certa tranquillità.

I nostri devono entrare in campo arrabbiatissimi, concentratissimi, come se si giocassero la partita dell’anno. Perché ogni partita deve essere la partita dell’anno, solo così si raggiungono obiettivi“. Conclude De Laurentiis.

 

4 thoughts on “De Laurentiis: “A volte non bisogna rispettare i gradi di importanza all’interno della squadra”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi collaborare con CANAPOLI.NET ? CLICCA QUI