fbpx

Alex Meret:”Vogliamo fare bella figura con Samp e Liverpool”

Alex Meret intervista Sky

Alex Meret ai microfoni di Radio Kiss Kiss esprime le sue sensazioni in vista della riapertura del San Paolo contro la Samp e il Liverpool e su altri temi riguardanti la squadra azzurra

Alex Meret, portiere del Napoli e della Nazionale è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss.

Queste le sue parole:

“Ci aspettano quattro giorni importanti, vogliamo dare il massimo con Samp e Liverpool”

Il portiere azzurro, nonostante le grandi qualità, ha dovuto subire gol per ben sette volte in due partite pure segnandone altrettanti, a riguardo ha dichiarato:“Il nostro attacco è molto forte, però dovremo trovare l’equilibrio per migliorare. A Torino non ci possiamo permettere di prendere tre gol, sessanta minuti dove eravamo sotto tono, ma grande forza mentale nel recuperare il punteggio, peccato per l’autorete nel finale di gara”. 

Sull’autogol di Koulibaly:“A fine partita sono andato a consolare Koulibaly, perchè sappiamo che capitano questi momenti e non bisogna assolutamente abbattersi.

La Sampdoria? Non ci dobbiamo adagiare sul loro momento no, hanno un attacco forte e dovremo affrontarli senza calare la concentrazione. Da un lato volevamo giocare dopo la Juventus, ma c’erano le nazionali, ora conta pensare a sabato e vincere davanti ai nostri tifosi”

A Giugno si disputeranno gli Europei e tutti lotteranno per ottenere la convocazione in Nazionale, Meret è sicuramente uno di questi:Napoli è una piazza importante, dove ti può dare la svolta in maniera definitiva. Per Giugno prossimo mi auguro di far parte della lista del c.t. Mancini. In allenamento spesso mi trovo grandi attaccanti in rosa, mi mettono spesso in difficoltà, non saprei chi scegliere”

Ancora sulla Nazionale:“Contento dell’azzurro dell’Italia, due vittorie importanti per il gruppo e felice di farne parte. Ora conterà vincere le prossime due per andare agli Europei

Sul nuovo acquisto Llorente presentato pochi giorni fa:Llorente? Ci darà una mano perchè ha caratteristiche importanti e che mancavano nella nostra rosa”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *