fbpx

Mertens segna e fa sognare, ma il rinnovo col Napoli sembra lontano

Juventus Napoli

La trattativa per il rinnovo del contratto in scadenza a giugno 2020 è ancora in alto mare

Dries Mertens è stato il grande protagonista sabato pomeriggio di Napoli-Sampdoria. Con una prestazione d’alto livello, l’attaccante azzurro ha segnato la doppietta che ha consentito agli uomini di Ancelotti di battere i blucerchiati.

È stata una vittoria importante che ha consentito alla squadra partenopea di rosicchiare due punti alla Juventus (che ha pareggiato a Firenze) e di restare in scia alla capolista Inter che ha ancora tre lunghezze di vantaggio.

Inoltre, grazie alle due reti segnate ai doriani, il numero 14 è arrivato a quota 112 marcature nella classifica generale dei bomber del Napoli. Adesso il belga è terzo e ha messo nel mirino Maradona, secondo a quota 115. In testa invece c’è ancora Hamsik con 121 goal.

Purtroppo però non è tutto oro quel che luccica. Infatti Mertens ha un contratto in scadenza nel giugno 2020. Dunque, se non dovesse arrivare il rinnovo con il club di De Laurentiis, da gennaio potrebbe iniziare a cercarsi una nuova squadra alla quale trasferirsi a parametro zero in estate.

Per il momento, come riportato da Il Mattino, la situazione sembra ancora piuttosto intricata. La società partenopea avrebbe intenzione di offrirgli un ingaggio non di prim’ordine, essendo un calciatore che a maggio 2020 compirà 33 anni.

Dal canto suo, il “folletto” belga non pare disposto ad accettare uno stipendio da “gregario di lusso”, sentendosi ancora un giocatore nel pieno della maturità agonistica.

Per questo motivo, l’attaccante avrebbe già fatto sapere alla Stirr Associates, il gruppo di Bruxelles che ne gestisce la procura, la sua precisa volontà. In caso di addio al Napoli non accetterebbe destinazioni cinesi o statunitensi.

Mertens, infatti, ritiene di essere ancora in grado di fare la differenza in Europa e in campionati di livello. Dunque sarebbe ben lieto di valutare proposte provenienti dalla Liga, dalla Premier League o dalla Bundesliga. In alternativa, non scarterebbe a priori un passaggio ad un altro club importante della Serie A.

Napoli-Liverpool: Mertens potrebbe partire dalla panchina

I tifosi del Napoli sperano che la situazione tra Mertens e la società si sblocchi, poiché non vorrebbero perdere l’amato “Ciro”, beniamino del San Paolo, soprattutto a parametro zero.

Intanto, tornando al calcio giocato, stando alle ultime indiscrezioni pare che la punta belga possa non essere titolare martedì sera contro il Liverpool nella gara d’esordio del girone di Champions League.

Carlo Ancelotti sembra intenzionato a schierare un 4-4-2. Sulla fascia sinistra dovrebbe rivedersi Lorenzo Insigne recuperato dopo l’infortunio, mentre Callejon dovrebbe giostrare a destra.

In attacco, invece, il tecnico emiliano sarebbe orientato sulla coppia di nuovi-acquisti formata da Lozano e Llorente. In questo caso, inevitabilmente Mertens sarebbe costretto ad accomodarsi in panchina almeno nelle prime fasi del match.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

10 + 9 =