fbpx

DS Lecce: “Napoli, non abbiamo niente da perdere”

DS Lecce - Mauro Meluso

Le parole del DS del Lecce a TMW

Ha parlato Mauro Meluso, DS del Lecce, nei giorni precedenti la partita casalinga contro il Napoli. Di seguito le dichiarazioni del Direttore giallorosso.

Meluso a Radio Kiss Kiss Napoli

L’intervento ai microfoni della radio ufficiale della SSC Napoli.

Il punto sul percorso finora: tra Inter, Torino e Liverani

“A Milano abbiamo meritato di perdere, forse ingenerosamente per 4-0. Se prendi quei gol lì da lontano, e fai tirare giocatori forti come Candreva e Brozovic, evidentemente qualche errore l’hai commesso. Ci è rimasta, però, qualche nota positiva da Milano, come l’approccio alla partita ed il modo di stare in campo. A Torino siamo tornati quelli dell’anno scorso. In Serie A è difficile proporre il gioco dello scorso anno, a Torino c’è stata la consapevolezza che ce la possiamo giocare contro quelle al nostro livello per cercare di salvarci. Liverani è un martello pneumatico, uno stimolo costante che non lascia niente al caso, è un allenatore carismatico che sta trasmettendo mentalità ai nostri giocatori”.

In arrivo il Napoli

“Napoli? Le partite in Serie A sono tutte difficili, abbiamo perso a Milano ed in casa contro il Verona, affrontare il Napoli che ha uno dei migliori tre allenatori del mondo, una squadra collaudata che gioca insieme da tanti anni, con campioni di altissimo livello, mentre noi un anno e mezzo fa giocavamo contro il Bisceglie. Per noi è come scalare una montagna quasi impossibile, ma non abbiamo niente da perdere. Abbiamo le nostre qualità, ce la giocheremo a viso aperto, il mister studierà molto gli avversari, dovessimo portare a casa anche un pareggio sarebbe un grande risultato“.

Il DS del Lecce a TuttoMercatoWeb sul Napoli

“Il Napoli ha battuto i campioni d’Europa, è fortissimo, ha grandi individualità è un grandissimo gioco di squadra. Sulla carta non ci dovrebbe essere partita, ma siamo convinti di aver ritrovato il nostro spartito. Abbiamo qualità e non vogliamo essere la vittima sacrificale. Dobbiamo cercare di dare continuità di prestazione, cercheremo con tutte le nostre forze di ottenere un risultato positivo”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.