fbpx

Auriemma su Insigne: “Ha chiesto lui di tirare il fiato”

Scimmia a Koulibaly

Raffaele Auriemma svela un retroscena su Insigne

Su Tuttosport Auriemma svela una novità su Insigne. Continua a tenere banco la notizia dell’esclusione del capitano contro il Genk in Champions League.

Le affermazioni del giornalista

“Parlare di “caso Insigne” (al LINK l’articolo di CasaNapoli.net) sarebbe esagerato e poco aderente alla realtà dei fatti; riferire di una frizione esistente tra il capitano del Napoli e l’allenatore, è storia ormai antica di un anno. E nulla ha a che fare con la tribuna di Genk, perché è un’abitudine del coach tenere fuori dalla lista con i 18 nomi da consegnare all’arbitro in Champions quei calciatori i cui test atletici non soddisfano le sue esigenze. Quindi, è successo anche ad Insigne bere l’amaro calice dell’esclusione da una partita. Forse Ancelotti lo avrà fatto a titolo dimostrativo agli occhi del resto del gruppo: se in passato era successo a Younes guardare Napoli-Liverpool da spettatore, non poteva scamparla il leader. Nell’ultimo allenamento a Castelvolturno si era allenato piano e Ancelotti lo aveva convocato nel suo ufficio per chiedergli spiegazioni. Pare che Insigne abbia confessato la necessità di tirare un po’ il fiato e, con i belgi che correvano tanto, si era deciso di lasciarlo in tribuna. Scelta tecnica? Sì, ma il provvedimento è a metà strada col profilo punitivo della decisione”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.