Svolta al San Paolo

Convenzione Stadio San Paolo: le parole del consigliere Simeone.

Svolta al San Paolo: con la convenzione spazio a Sky box, musei, allenamenti a porte aperte e concerti.

L’edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno parla di alcuni dettagli relativi alla convenzione per lo stadio San Paolo che rappresentano una vera e propria svolta.

Nella giornata di oggi Aurelio De Laurentiis firmerà con il Comune di Napoli la convenzione per lo stadio San Paolo. L’edizione del Corriere del Mezzogiorno ne parla nella sua edizione odierna: “In questi dieci anni, durata della convenzione che firmeranno questa mattina, Aurelio De Laurentiis potrà, se vorrà, migliorare la struttura con Sky box e anche altri lavori di ammodernamento, nonché con il museo del Napoli, una vecchia idea del produttore cinematografico. De Laurentiis non ha mai nascosto di voler eliminare la pista d’atletica, ma al momento non sarà possibile”.

“Il Napoli avrà la concessione di aree che vengono gestite in esclusiva e si dovrà occupare della manutenzione ordinaria e straordinaria, ma anche le aree spogliatoio e la tribuna d’onore. Oltre alle partite di campionato e coppe, la squadra potrà allenarsi due volte a settimane nell’impianto con l’avviso di due giorni prima o al massimo, in eventi particolari, il giorno prima. Possono esserci anche show, prima o dopo della gara. Il comune potrà organizzare concerti, ma durante la stagione, senza usare il terreno di gioco. Quest’ultimo potrà essere usato in estate, dopo il primo luglio e fino alla nuova stagione. Il Napoli dovrà stare attento alla pista di atletica, rinnovata in occasione delle Universiadi. Il club potrà accedere al terreno di gioco con mezzi meccanici o a motori leggeri  con appositi teli protettivi e pedane sopraelevate”, riferisce il quotidiano.

🖨

2 thoughts on “Svolta al San Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi collaborare con CANAPOLI.NET ? CLICCA QUI