fbpx

Gasperini in conferenza stampa: le parole del tecnico dopo il pareggio al San Paolo

Gasperini in conferenza stampa

Gianpiero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, interviene nella consueta conferenza stampa post partita per raccontare il pareggio degli orobici al San Paolo

Gianpiero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, interviene nella consueta conferenza stampa post partita per raccontare il pareggio degli orobici al San Paolo.

Un pareggio alla decima giornata di campionato che porta con sé strasichi polemici dopo un rigore non assegnato al Napoli per un fallo di Kjaer su Llorente e col gol del pareggio dei nerazzurri nell’azione seguente.

Si parte dal punto di vista sul rigore.Dalla panchina sembrava rigore come sensazione, rivedendo le immagini ci sono dubbi e non è uno scandalo. Io sono di parte, quindi accetto se fate un referendum per decidere. C’è una gomitata, rivedendo le immagini”

Il giudizio sulla partita? “Siamo riusciti a pareggiare una gara difficile contro una grande squadra. Facevamo fatica a controllare il Napoli, hanno subito creato tre occasioni e sono andati subito in vantaggio. Il Napoli ha accelerazioni da grande squadra, ma piano piano siamo riusciti a riprendere il gioco in mano, creando buone opportunità e raggiungendo il pari. E’ stata dura, più dura del City. Difficile da contenere, merito quindi ai ragazzi. Abbiamo fatto tutto quello che potevamo, il Napoli ha avuto più occasioni ma eravamo comunque pericolosi quando ci provavamo. Il Napoli è una grande squadra, ne sono ancora più convinto”.

Perché escludere Muriel? Inizio un po’ molle?Sì, se non andiamo sotto sembra che non iniziamo a giocare. Piano piano abbiamo ripreso la gara. Non volevo dare tutto in campo subito, per questo non ha iniziato. Nella ripresa poteva darci un’accelerazione davanti”.

Partita diversa dalle altre, soffrire e pareggiare è un altro miglioramento?Sì, dovevamo difenderci perché non riuscivamo a fare di più. Poi difendendoci bene creavamo anche presupposti”.

L’episodio quanto ha determinato il risultato?Se dà il rigore deve comunque segnarlo e la gara si chiude, ma dopo il pareggio abbiamo rischiato di vincere. Se volete ridurre tutto all’episodio…”.

Ha detto che è stata dura come col City.L’ho detto? Diciamo quanto quella… o la più dura del campionato. Il Napoli è sul livello di Inter e Juve”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *