fbpx

Paulo Fonseca in conferenza stampa: le parole del tecnico giallorosso dopo la sfida al Napoli

paulo fonseca conferenza stampa

ESCLUSIVA AS ROMA Foto Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse 08/07/2019 Roma (ITA) Sport Calcio Conferenza stampa Paulo Fonseca Nella foto: Paulo Fonseca AS ROMA EXCLUSIVE Photo Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse 08/07/2019 Rome (ITA) Paulo Fonseca press conference In the pic: Paulo Fonseca

Paulo Fonseca, allenatore della Roma, rilascia la consueta conferenza stampa post partita dopo la sfida dell’Olimpico contro il Napoli

Paulo Fonseca, allenatore della Roma, rilascia la consueta conferenza stampa post partita dopo la sfida dell’Olimpico contro il Napoli.

Il tecnico portoghese commenta la vittoria dei suoi contro gli azzurri nella gara odierna, disputata allo stadio Olimpico alle 15.

Questa è la vittoria della svolta? Quanti margini di miglioramento ha la Roma? “Una squadra è sempre un prodotto che non finisce mai. Dobbiamo continuare ad imparare e possiamo. E’ vero che abbiamo fatto una buona partita e vinto contro una bella squadra, ma non abbiamo vinto nulla fino ad oggi. Dobbiamo continuare a lavorare molto. Per me è più importante che la Roma abbia questo atteggiamento”.

Come le hanno spiegato la questione del Vesuvio? Devo dire che non avevo capito cosa fosse successo. Per me non è facile spiegarlo. Io sono contro qualsiasi discriminazione territoriale. Succede in molte partite e in tutto il mondo. Per me è stato più importante che il nostro capitano abbia parlato con i tifosi e loro non lo hanno più fatto

Da cosa dipende il rendimento di Pastore? “Il merito è di tutti. Mancini sta facendo un lavoro importante. Anche Pastore ha più libertà per giocare più avanti. Penso che tutti sono importanti”.

Vittoria più atletica o tattica? “C’è tutto oggi. Abbiamo giocato dopo meno di 72 ore e i giocatori erano stanchi, ma abbiamo fatto una buona partita complessivamente”.

Come giudica Cetin? “Ha fatto una buona partita, non possiamo dimenticare che era la prima volta e che ha poca esperienza. Ha fatto una grande partita”.

Di cosa è più soddisfatto oggi? Devo dire che abbiamo iniziato molto bene la partita. Pressando con la palla e abbiamo fatto un gol e sbagliato un rigore. Dopo il penalty abbiamo perso il posizionamento e lasciavamo pressare alto. Nell’intervallo abbiamo parlato e chiarito che fosse fondamentale pressare al primo possesso del Napoli. Possiamo fare anche più gol”.

Giocando così la Roma può dare fastidio a Juventus e Inter? “Penso che dobbiamo sempre avere questo atteggiamento. Con questo è possibile vincere contro alcune squadre, ma non possiamo dimenticare che Juve e Inter sono molto forti. Per me è importante solo pensare alla prossima partita e dobbiamo giocare sempre con questo atteggiamento. Dobbiamo correre fino alla fine, sempre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.