fbpx

Il Napoli affonda all’Olimpico di Roma

Repubblica – Il Napoli affonda all’Olimpico.

Il Napoli affonda all’Olimpico. “In campo è successo di tutto, con due rigori concessi ai giallorossi, tre pali (due gli azzurri), un espulso e sei ammoniti. Altri cori al fischio finale.”. Così inizia l’analisi della Repubblica sulla partita tra Roma e Napoli.

“Festa e veleni all’Olimpico per la vittoria della Roma (2-1) nello spareggio Champions con il Napoli: vibrante fino alla fine, deciso dai gol di Zaniolo, Veretout e Milik, ma macchiato dai cori discriminatori che hanno costretto nella ripresa l’arbitro Rocchi a interrompere la partita. In campo era successo di tutto, con due rigori concessi ai giallorossi, tre pali (due gli azzurri), un espulso e sei ammoniti.”

“Fino all’intervallo è andato  in scena un monologo della squadra di Ancelotti, iniziato con il colpo di testa di Di Lorenzo (salvataggio sulla linea di Smalling, 28′), continuato con la traversa piena e il palo colpiti nella stessa azione da Milik e Zielinski (41′) e vanificato da una parata di Pau Lopez su Insigne (35′) e dagli errori di mira dello stesso Insigne, di Milik e di Mertens. Sette palle gol in poco più di un quarto d’ora, che tuttavia non sono bastate agli ospiti per rimettere in equilibrio il risultato.”

” All’Olimpico è stata pure una guerra di nervi, con la Roma costretta a fare i conti ancora una volta con l’emergenza e il Napoli senza Allan e soprattutto con Ancelotti in tribuna, dopo il vano tentativo in mattinata del tecnico di farsi cancellare la squalifica dalla Corte d’Appello federale. festa dei giallorossi è stata rovinata dai cori della curva, che sono proseguiti nonostante gli avvertimenti dell’altoparlante dell’Olimpico e hanno costretto Rocchi a interrompere la partita per un paio di minuti. Roma a segno con Zaniolo e Veretout, Milik per il Napoli. Giallorossi che salgono a 22 punti, Partenopei fermi a 18.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *