fbpx

Napoli – Importanza della primavera per la prima squadra

Napoli Primavera

Deludente prestazione della Primavera del Napoli. Risultato che induce a interrogarsi sul futuro della prima squadra senza talenti dal vivaio.

La serie A riparte domani, dopo la sosta ed il Napoli sarà impegnato contro il Milan. Chi ha già completato il proprio impegno settimanale, nel campionato di categoria, è la Primavera del Napoli. Brutta giornata per gli azzurrini, che hanno rimediato una sonora sconfitta (4-1) sul campo della capolista Atalanta. Era prevedibile una gara molto impegnativa, ma il risultato dopo i primi 20 minuti (3-0) non lascia dubbi sulla differenza di valori in campo. Il giornalista Gianluca Monti ha preso spunto dal risultato dei ragazzi allenati da Baronio per porre un quesito interessante: che futuro attende il Napoli senza strutture e senza vivaio. Il confronto con l’Atalanta non è casuale. È la squadra che in serie A sta facendo tanto bene grazie anche ad un vivaio molto curato e redditizio, che “sforna” regolarmente giovani di talento. Promesse inserite gradualmente negli schemi di una squadra che gioca quasi a memoria. Un gruppo che nel 2019 ha destato grande impressione con una serie di prestazioni convincenti a ripetizione. Cosi ben allenata da Gasperini che, tranne due o tre eccezioni, sembra poter far ruotare tutti gli elementi della rosa. Quasi fossero perfettamente intercambiabili.

Dunque investire bene nel vivaio potrebbe permettere di avere in prima squadra giocatori di valore.
Quelli che ogni anno il Napoli deve individuare sul mercato per mantenere competitiva la rosa.

E talvolta non è sufficiente riconoscere una “promessa”. Il “cartellino” del calciatore può essere non compatibile con il bilancio del Napoli. Come dimostra il recente caso di Haaland, del Salisburgo. Al contrario, giocatori provenienti dal vivaio sarebbero seguiti costantemente e utilizzati al momento opportuno. Il futuro può apparire lontano perchè adesso c’è da badare soprattutto alla prima squadra, impegnata a recuperare terreno e piazzarsi tra le prime 4. Cosa che permetterebbe di qualificarsi alla prossima Champions, con relativi incassi. Indispensabili per mantenere la squadra ad alti livelli in campo nazionale ed internazionale. Un fattore, alla luce della filosofia imprenditoriale adottata dal presidente De Laurentiis.

2 thoughts on “Napoli – Importanza della primavera per la prima squadra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − cinque =