fbpx

Il destino di Ancelotti passa per il Genk.

ancelotti e de laurentiis

Il destino di Ancelotti passa per il Genk.

Il destino di Ancelotti passa per il Genk.  Il Presidente De Laurentiis riflette sull’esonero, che potrebbe arrivare in caso di disfatta Champions. Non c’è pace in casa Napoli: il pareggio in rimonta di Udine dopo un primo tempo da dimenticare conferma, anzi, aggrava una crisi che sembra non avere fine.

La vittoria in campionato manca agli azzurri addirittura dal 19 ottobre: una serie così negativa non si vedeva dal 2010. Carlo Ancelotti non ha mai preso in considerazione l’idea delle dimissioni e anzi ha dichiarato nel dopo partita che “In questo progetto mi sento coinvolto ancora di più adesso che le cose non vanno bene”. Da parte sua il presidente De Laurentiis ha chiamato al telefono il tecnico mentre era sul bus per l’aeroporto per parlare della gara appena conclusa. Intanto riflette sul futuro: la partita di martedì in Champions League contro il Genk è decisiva sia per il cammino del Napoli in Europa che per le sorti dell’allenatore azzurro.
De Laurentiis sta prendendo tempo ma, come riferisce il ‘Mattino’, ha già cominciato il casting allenatore. Il suo sogno sarebbe l’ex tecnico della Juve Massimiliano Allegri, che però declinerà l’offerta, avendo deciso di restare fermo fino a giugno. Il nome che circola con insistenza è quello di Rino Gattuso.  Come riferisce il ‘Corriere dello Sport’ c’è stato un contatto con Jorge Mendes, vicino all’ex tecnico del Milan.

II messaggio recapitato a De Laurentiis sarebbe stato questo: nessun contratto semestrale. Per la panchina azzurra si parla anche di Edy Reja, che era alla Dacia Arena nella partita contro l’Udinese. Il destino del Napoli passa dunque dal Genk: notte da dentro o fuori. Per il prosieguo della squadra in Champions League e per Carletto Ancelotti sulla panchina Azzurra. Il Napoli ha a disposizione due risultati su tre, ma una vittoria servirebbe a ridare fiducia a tutto l’ambiente.

1 thought on “Il destino di Ancelotti passa per il Genk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 + 2 =