fbpx

Cammaroto, agente FIFA: “Azzurri attivi sul mercato sia per Gennaio che per Giugno”

Cammaroto intervista

Emanuele Cammaroto, agente FIFA, ha rilasciato un’intervista IN ESCLUSIVA ad Alessandro Sacco, direttore de ilnapolionline.com parlando del prossimo mercato del Napoli

Emanuele Cammaroto, agente FIFA, ha rilasciato un’intervista IN ESCLUSIVA ad Alessandro Sacco, direttore de ilnapolionline.com parlando del prossimo mercato del Napoli.

Il Napoli è diviso tra il terreno di gioco e il mercato dove il club azzurro cerca di muoversi su più fronti. Non solo per la sessione invernale ma anche per l’estate dove probabilmente ci sarà una sorta di rifondazione. Di questo ma anche della gara contro il Sassuolo, ilnapolionline.com ha intervistato l’agente Fifa Emanuele Cammaroto.

In questi giorni si parla di una trattativa avanzata per Amrabat al Napoli per Giugno. Risulta anche a te? “Confermo che è una trattativa in fase avanzata tra i due club e l’entourage del giocatore. In questi casi bisogna limare alcuni aspetti dal punto di vista economico, soprattutto con il giocatore. E’ un calciatore richiesto da mister Gattuso, per il suo dinamismo e la tecnica, ma arriverà a Giugno. Il mediano marocchino ha già vestito le maglie del Feyenoord e Hellas Verona, perciò arriverà nella sessione estiva, insomma c’è grande fiducia sulla riuscita della trattativa”.

A centrocampo invece si parla di Torreira dell’Arsenal. Oltre al calciatore uruguaiano, quali altri nomi per la linea mediana?Su Torreira la situazione non è semplice, visto che lì dipende anche dall’eventuale cambio in panchina. Se fosse così sarebbe difficile strapparlo ai “gunners”. La proposta del Napoli per l’uruguaiano sarebbe prestito con obbligo di riscatto, qui ci sarà da attendere la risposta del club londinese. In alternativa piace Kessie del Milan, giocatore che Gattuso ha già allenato, ma in questo caso forze non convince allo scouting della società partenopea. Non è da escludere un nome a sorpresa, com’è nelle abitudini del d.s. Giuntoli”.

Anche come terzino sinistro ci si guarderà intorno, oppure si rimarrà così come organico? “Indubbiamente ci sarà da capire le condizioni di Ghoulam un vero mistero che ad oggi ancora non è stato risolto, ma è chiaro che con il solo Mario Rui non è sufficiente giocare per il resto della stagione. Adattare Hysaj o Luperto non sarebbe la soluzione migliore. Non è da escludere che si prenda un calciatore in alternativa al portoghese”.

Qual’è la situazione dei rinnovi in casa Napoli? “Sui rinnovi la situazione è la seguente. Milik è quello che è più vicino all’esito positivo, su Zielinski si stanno facendo valutazioni. Per quanto riguarda Callejon invece filtra un certo ottimismo rispetto a qualche settimana fa. Mertens? Diminuiscono le sue possibilità di rinnovo, anche perché in estate lui esternò di volere una squadra con grandi campioni. Il pubblico lo apprezzò, meno il presidente e da quella situazione che sono nate alcuni frizioni”.

Secondo te Gattuso resterà solo sei mesi, o rimarrà anche per un’altra stagione?Come tu ben sai, i tecnici vengono giudicati dai risultati e se in questi mesi dovesse fare bene, non è da escludere che possa restare in azzurro. Il mister ha trovato una situazione non affatto semplice, purtroppo l’esordio contro il Parma non ha agevolato il suo lavoro. Dovesse però convincere come risultati, allora resterà anche l’anno prossimo, in caso contrario si andrà verso altri nomi che mai sono sopiti per il presidente De Laurentiis”.

Infine ti vorrei chiedere di Sassuolo-Napoli, sfida non solo di campo ma anche di mercato con il nome di Boga. Sarà l’occasione per parlare dell’esterno d’attacco dei neroverdi? “Ti confermo che Boga piace tantissimo al Napoli, è in cima alla lista del d.s. Giuntoli, ma anche in questo caso sarebbe un’operazione per Giugno, visto che difficilmente si muoverà a Gennaio. Su Boga c’è una folta concorrenza anche estera, perciò bisognerà muoversi in tempo. Sul match di domenica, sappiamo che giocare al “Mapei Stadium” di solito non è mai semplice, poi visto il momento degli azzurri non è affatto una sfida semplice. Paradossalmente potrebbe essere l’occasione giusta per invertire la rotta e la tendenza contro i neroverdi di De Zerbi”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *