Iachini in conferenza: “Il Napoli avrebbe voluto vincerla, ma i miei ragazzi sono stati bravissimi”

iachini conferenza stampa Napoli

Beppe Iachini, neo tecnico della Fiorentina, è intervenuto nella consueta conferenza stampa post partita per analizzare la vittoria contro il Napoli

Beppe Iachini, neo tecnico della Fiorentina, è intervenuto nella consueta conferenza stampa post partita per analizzare la vittoria contro il Napoli.

Queste le sue parole: Aveva pensato proprio ad una gara come questa? “Sapevo che poteva essere una gara difficile, il Napoli voleva vincere questa gara. Noi ci siamo presentati qui con ventiquattro ore in meno di recupero rispetto a loro per l’impegno in Coppa Italia, i ragazzi hanno dimostrato compattezza ed il giusto atteggiamento. Abbiamo sbloccato la partita, c’era anche un episodio da rigore da rivedere. Abbiamo rischiato pochissimo e siamo stati bene in campo. I ragazzi erano stanchi ma non hanno mai rinunciato ad attaccare la porta avversaria. Ci manca magari l’ultimo passaggio, su questo lavoreremo. Stiamo facendo vittorie importanti che ci danno maggiore convinzione”.

Da quando sei arrivato hai rivoltato questa squadra: “Cosa ho fatto? Ho lavorato sul campo, sull’organizzazione di gioco e sulle due fasi. Bisognava dare solidità alla difesa e migliorare l’attacco alla porta avversaria per fare più gol. Sto vedendo con piacere che arriviamo in area non solo con le punte, queste sono le cose che abbiamo provato a mettere in campo. Abbiamo ancora margini di miglioramento, non abbiamo fatto ancora nulla. Vogliamo andare a scalare posizioni in classifica, abbiamo fame di vittorie per i nostri tifosi e per il presidente”.

Come sta vivendo questo feeling con la città di Firenze? “Firenze è stata la mia seconda casa, c’è stata subito empatia con questo gruppo. Devo ringraziare i ragazzi, soprattutto quelli più esperti che mi hanno accolto bene. C’è sempre grande intensità negli allenamenti, anche da parte di chi non gioca in questo momento”.

I tifosi vi hanno dato una grande spinta oggi: “Conosco il pubblico di Firenze, so chi sono e noi lavoriamo per dare grandi soddisfazioni ai nostri tifosi. Fa parte della nostra professione, non ci accontentiamo ma proviamo sempre a fare risultato. I ragazzi lo stanno capendo, siamo insieme da venti giorni e questo grande avvio ci dà una grande speranza di crescita per il futuro e per i tanti giovani che abbiamo. Sarà anche mia soddisfazione poter portare questi ragazzi a certezze maggiori per fare prestazioni sempre più convincenti”.

🖨

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *