Il Mattino – Callejon e Mertens: così vicini a giocare insieme domani sera, ma così lontani dal progetto Napoli

Il Mattino Callejon e Mertens

Il Mattino, Callejon e Mertens,

due pedine importanti per il Napoli in questi ultimi anni, dalla gestione Benitez (allenatore con cui hanno cominciato a Napoli) fino all’attualità con Gattuso, passando per Sarri e Ancelotti, che potrebbe rilanciare il duo a Marassi contro la Sampdoria.

Esterno alto destro Josè, esterno sinistro alto, ala sinistra per intenderci, Dries.

Ciro il belga ha offerto il meglio di sè sotto la gestione Sarri quando schierato come falso nueve, fece impazzire le difese avversarie segnando gol a gogo’.

Callejon invece ha sempre curato in campo il rapporto con il suo capitano, con quel Lorenzo Insigne capace di disegnare il pallone sulla testa o sul piede dello spagnolo nel pieno dell’area avversaria, e lui si faceva trovare sempre pronto.

Entrambi i calciatori hanno il contratto in scadenza a giugno, quindi saranno liberi di accasarsi altrove.

Dries Mertens,

più di Callejon appare molto legato alla città di Napoli che per questo l’ha ribattezzato Ciro Dries, per la capacità del belga di sembrare un cosiddetto “scugnizzo”.

Non ultimo il teatrino messo in scena l’altra sera “ai Baretti” (la zona di Napoli che corrisponde al lato basso di via dei Mille verso la riviera di Chiaia ndr.) con un extracomunitario, al quale Dries ha chiesto:”Ce li hai 5 euro?”.

Mertens è quindi molto legato anche alla Società, ma lusingato dal corteggiamento del Chelsea che, in questo mercato invernale, lo ha cercato senza trovare, però, l’accordo definitivo per trasferirlo a Londra.

Sarebbe oltremodo felice se De Laurentiis gli offrisse l’ultimo importante contratto della sua vita come calciatore, dandogli l’opportunità di chiudere a Napoli la carriera, magari potrebbe essere il propellente per spingerlo a siglare quei

famosi tre gol per ottenere il record di reti segnate.

Si tratta di allungare di 2 anni il vecchio contratto a 4M di euro a stagione.

Josè Callejon

invece pare abbia le idee chiare sul suo futuro: vorrebbe tornare in Spagna, al Valencia, per riprendere il suo cammino in quel campionato, “la Liga”, che lo ha visto esplodere anni fa.

Sembra che tutto faccia pensare a questa soluzione visto che l’entourage dello spagnolo e i vertici societari napoletani non si sono più incontrati per parlare di rinnovo del contratto.

Il Napoli nel ruolo dello spagnolo ha due alternative, Lozano e Politano, che rappresentano per la Società il futuro del Napoli quantomeno sulla corsia di destra.

🖨

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *