ESCLUSIVA CasaNapoli.net – Il Senatore Gaetano Quagliariello: “Il Napoli è sulla strada giusta”. “Ci vuole una nuova legge sugli stadi per evitare le discriminazioni territoriali”

Esclusiva CasaNapoli

ESCLUSIVA CasaNapoli – in diretta Intervista al Sen. Gaetano Quagliariello, Napoli Club Parlamento.

Il Senatore Gaetano Quagliariello è intervenuto in ESCLUSIVA nella trasmissione del martedì di CasaNapoli condotta da Max Viggiani, Pietro Maiello e Lida Sabic.

Senatore ha visto la partita Sampdoria Napoli, le è piaciuto il Napoli?

“Ho visto la partita, nei primi 30 minuti è stata spettacolare, poi c’è stato un intervento di Ranieri che ha cambiato la Sampdoria mettendo un uomo su Lobotka che in quel momento stava facendo ciò che voleva e probabilmente la scivolata di Hisay ha complicato le cose a livello mentale”.

“La risposta del Napoli è arrivata un po’ tardi perchè si poteva intervenire prima, con l’ingresso di Demme si è visto un altro Napoli e alla fine abbiamo portato a casa la partita”.

“La partita è stata bellissima ed emozionante il Napoli deve lavorare sulla tenuta psicologica perchè credo che dopo la prima mezz’ora la prognosi calcistica avrebbe voluto una goleada, un punteggio tennistico ed invece abbiamo sofferto fino alla fine. Siamo comunque sulla strada giusta e quello che è stato fatto è un cambio in corsa, di modulo, di uomini, si è reagito”.

“Io credo che la svolta negativa per il Napoli si è avuta con l’Atalanta con tanto di ingiustizie che nell’attualità con la Sampdoria non ci sono state”.

“L’arbitraggio ieri è stato lineare tenuto conto che dopo la rete annullata alla Samp si è tornati a rivedere l’azione individuando il fallo di mani di Gabbiadini, così come il gioco è stato fermato dopo un po’ dal fallo su Quagliarella per decretare poi il calcio di rigore”.

“Perchè ciò non è stato fatto in Napoli Atalanta che io ritengo si siano fatti falli da rugby. Comunque questo è un altro Napoli e siamo sulla strada giusta”.

Esclusiva Casa Napoli

Considerando la qualità del mercato del Napoli, tenuto conto dei ruoli in campo, a lei piacciono i giocatori acquistati e cosa possono dare in più a Gattuso?.

“Mercato coraggioso e intelligente, con acquisti funzionali per il 4-3-3. Ha comprato due registi Demme e Lobotka che garantiscono il modulo anche in assenza di uno dei due”.

“In prospettiva implica l’inizio di un nuovo ciclo che è stata una scelta intelligente anticipata dalla società. Bisogna puntare su giocatori che hanno “fame”, inevitabilmente i grandi che hanno caratterizzato la stagione precedente l’anno prossimo abbandoneranno”.

Senatore, possibile che in Parlamento, insieme alla lega, alla FIGC non si riesce a fare qualcosa per evitare queste discriminazioni territoriali? Possibile solo una multa di 10.000 euro?

“Ci vuole una nuova legge sugli stadi, io l’ho studiata, l’ho nel cassetto, aspetto gli appoggi politici perchè possa avere la forza parlamentare per diventare non solamente un atto di testimonianza, ma anche qualcosa di effettivo”.

“Bisogna essere molto più duri. Personalmente nello stadio inglese lo steward mi ha richiamato quando ho gioito in maniera un po’ sproporzionata ad un gol del Napoli”.

“Mi ha fatto presente che c’è una legge in Inghilterra che prevede la presenza nello stadio di chi ti può giudicare per direttissima se fai degli atti che non rientrano nella logica sportiva”.

“Questo però può essere un’esagerazione, sta di fatto che oggi negli stadi inglesi si va come in teatro. Io penso che deve essere una pratica da seguire”.

“Sono discriminazioni territoriali certi comportamenti, ma il confine è molto labile con gli atteggiamenti razzisti”.

“Onore a Ranieri che ha chiesto scusa per quanto accaduto a Genova con i cori contro i napoletani, ma se le pene sono così blande sicuramente si continuerà”.

“Bisogna intervenire e con urgenza per debellare certi fenomeni, come diceva un grande personaggio della rivoluzione francese la virtù senza il terrore è inefficace”.

Senatore, la fa più arrabbiare un discorso di De Laurentiis sul rinnovo, sulle multe, le sparate a cui ci ha abituato ogni tanto oppure il discorso di un collega parlamentare della maggioranza in Parlamento visto che lei è in quota Forza Italia.

“Non dimentichiamo che il Presidente, in una Napoli difficile, ha preso la squadra e l’ha portata ai vertici europei. Un elemento di intelligenza c’è in De Laurentiis. Nei miei colleghi della maggioranza purtroppo questi elementi di intelligenza non ne ho riscontrati”.

Senatore come va a finire con questo governo?

“Le cose dureranno a lungo: ora avremo il referendum per la riduzione del numero dei parlamentari, poi le elezioni regionali tra l’altro anche in Campania, poi si comincerà a parlare della legge di stabilità, l’anno prossimo entreremo nel semestre bianco e ci sarà l’elezione del Presidente della Repubblica, non so per il governo, ma la legislatura è destinata a durare”.

Grazie per l’intervista Senatore.

🖨

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *