fbpx

Alvino- Rigore Juve? Voglio espatriare!

Carlo Alvino kiss kiss napoli

Parafrasando il grande Boškov, si potrebbe dire: “rigore è quando Juve ha bisogno”. Carlo Alvino sintetizza esclamando: “ voglio espatriare”!

“Voglio espatriare!” ha scritto sui social il giornalista Carlo Alvino dopo il penalty assegnato ai bianconeri  in occasione della semifinale d’andata col Milan. Il rigore, generosamente concesso da Valeri per mano di Calabria, è quantomeno discutibile. Il difensore del Milan era di spalle quando Ronaldo ha calciato. Ma se il regolamento è applicabile in questo caso allora era rigore anche quello di ieri, con De Vrij protagonista.

Ma ormai non ci si meraviglia più di nulla quando di scena c’è La Juve e non si contano più i casi dubbi a favore dei bianconeri sia in campionato che in coppa Italia. “Stranamente” solo in Champions si verificano assai raramente, chissà perché ….

A proposito di semifinale di coppa Italia, sia il collega Alvino che tutti noi, ricorderemo dello scandaloso arbitraggio nell’incontro d’andata tra Juve e Napoli del 2 marzo del 2017. Allora i bianconeri si “imposero” per 3-1 in rimonta dopo il vantaggio iniziale di Callejon ma con l’ausilio di due, contestatissimi, rigori. Riecheggiano ancora le parole di Giuntoli che interruppe un silenzio stampa imposto dalla società. Il DS azzurro tuonò: “Oggi perdiamo per decisioni vergognose, cose che sconfiggono il calcio italiano. Non c’è il primo rigore per la Juve e tantomeno il secondo perchè Reina prende palla. Nel primo Dybala va addosso a Koulibaly, butta via la palla a caso. Il nostro c’è, vergognoso quest’arbitro. Complimenti alla squadra”.

La sintesi è che, VAR o non VAR alla fine, come disse qualcuno di cui mi sfugge il nome, favoriscono sempre  “quelli con le maglie a strisce”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × due =