fbpx

Tuttosport-Il City si arrabbia ma Guardiola non parla

champions

Il City grida al complotto!

Il City, che in questo momento è il club di Manchester più rappresentativo, non riesce propio a digerire la squalifica di due anni dalle coppe europee. A Manchester sono convinti che la sentenza dell’Uefa sia stata ispirata dai grandi club.

E Guardiola resta in silenzio annullando la conferenza stampa prevista prima della partita di Premier contro il West Ham.

Come si legge sul Tuttosport di oggi il club è sul piede di guerra con- tro l’intera Europa del calcio. La rabbia City non coinvolge solo l’Uefa ma anche da una grossa parte degli altri top club del continente. L’ipotesi che siano coinvolte anche società come Real, Bayern e, soprattutto, Psg è più di un sospetto. Riguardo le italiane, la Juve non viene mai tirata in ballo, anche per gli ottimi rapporti esistenti tra le due società. A giugno scorso, infatti, hanno finalizzato lo scambio tra Cancelo e Danilo che ha fatto bene alle casse di entrambi i club. Sicuramente, un eventuale addio di Pep, vedrebbe i bianconeri tra i maggiori pretendenti, Sarri permettendo.

Naturalmente non sono escluse dall’accusa le altre big della Premier. In questi anni infatti, a cominciare dai “cugini” dello United, si sono viste surclassare dallo strapotere dei Guardiola boys!

Al di là delle certezze del club, che ovviamente stridono con la realtà attuale, il silenzio di Guardiola è stato particolarmente rumoroso.
Al momento va dato atto che intorno al Mr si è alzato un circuito di protezione da parte del club. L’ex Barcellona e Bayern ha un contratto fino al 2021 e la società sembra non voler mollare il tecnico che negli ultimi anni ha vinto di più. I titoli conseguiti con i Citizens: due Premier, due Community Shield, due Coppe di Lega e una FACup. A questi si unisce il sogno Champions che anche quest’anno può essere alla portata del club.

Il problema maggiore e immediato che il Manchester City dovrà affrontare non riguarda tanto l’allenatore ma la possibile fuga di giocatori.

I vari top player presenti in squadra rischiano di perdere l’anno prossimo i bonus legati alle prestazioni europee della squadra. In termini di ricavi generali viene stimato che il club perderebbe (tra premi e altro) oltre 100 milioni di euro.

Insomma, sulla “sponda” City di Manchester, il sole si sta sempre più nascondendo dietro alle nuvole!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *