fbpx

Esclusiva Casanapoli.net – Angelo Bonfrisco “In questo momento la priorità deve essere la salute di tutti e i numeri di questo allarme sono esponenziali”

angelo bonfrisco casanapoli.net

L’opinione dell’ex arbitro Angelo Bonfrisco ai microfoni di Casanapoli.net. Ospite fisso della trasmissione del martedì, Bonfrisco ci riporta alcuni punti trattati nella sua rubrica fissa dal titolo La moviola di Bonfrisco”

L’ex giudice di gara, Angelo Bonfrisco, commenta in esclusiva per Casanapoli.net gli avvenimenti della Serie A. Anticipazioni delle sua rubrica scritta e pubblicata per il sito SportSmall.it (CLICCA QUI PER VISITARE LA PAGINA WEB).

Parliamo del Coronavirus, perché quest’epidemia sta di fatto bloccando lo sport

“Oggi parliamo di Sport ma come sportivocredo che la discussione dev’essere quella riferita alla salute. Non possiamo pensare al calcio se non pensiamo prima alla salute. Di fronte alla salute tutto passa in secondo piano. Detto questo, se è vero che, come ho sentito qualche minuto fa alla radio, che tutti gli eventi dove le persone abbiamo una distanza inferiore ad 1 metro non si possono fare, se da stasera è questa l’indicazione di cosa stiamo parlando? O si gioca  a porte chiuse o non si gioca. La mia domanda è questa: se fosse così di cosa parliamo?

Il Premier Conte lo aveva annunciato che le misure sarebbero state stringenti se i numeri fossero aumentati

“Perché come dicono i medici i numeri sono esponenziali. ancora i focolai magari sono piccoli ma la tendenze è in aumento”.

Adottato dal Napoli, non sei tifoso ma appassionato, che ne pensi del San Paolo con tanti tifosi?

“Mio padre era un grande tifoso del Napoli quindi  conosco bene il pubblico napoletano, la passione che c’è a Napoli, si ritrova in ben pochi stadi. Si sa che quando la passione è forte… e a Napoli è tanto forte… quando i risultati non arrivano lo stadio si svuota. Ma è altrettanto vero che quando fai un filotto di risultati positivi e appena si vede uno spiraglio di qualcosa di positivo, tutti tornano allo stadio. E’ la croce e delizia dell passione del pubblico di Napoli. Devo dire che aldilà dei nomi che si facevano qualche tempo fa, quando mi arrivavano sms sui possibili allenatori, io credo che ci siano stati dei contatti che magari restano validi. Ma tifiamo tutti per Gattuso perché piace e nelle interviste la sua autenticità piace. In ogni caso, nonostante gli eventuali contatti e opzioni, è chiaro che nel momento in cui le vittorie cominciano ad arrivare gli scenari cambiano. I risultati fanno il dettame di quanto può succedere dopo”.

Durante l’ultima trasmissione, a proposito di anticipazioni e scoop di mercato, hai lanciato la bomba di Belotti al Napoli E’ successo il delirio tra telefonate e interviste, infatti Tuttosport ha dedicato ampio spazio al tuo intervento.

“E’ evidente che la trasmissione è seguita da persona competenti che ne riconoscono la serietà. Questo mi permette di poter condividere con voi le notizie che mi arrivano”

Ma per concludere il discorso sul momento positivo del Napoli, il quarto posto è una chimera irraggiungibile oppure, se si gioca, riusciamo ad arrivarci? Quello che stiamo vivendo è un ciclo con soluzione di continuità o solo un picco?

“Dobbiamo fare un ragionamento: se oggi mettessimo tutti a zero punti e alle fine del Campionato il Napoli vincesse con una delle squadre che al momento sono in testa, allora potremmo dire che il ciclo non è finito.  Se mantiene questa continuità, possiamo dire che è un ciclo destinato a portare risultati. Anche considerando che nelle ultime 10 partite il Napoli ha di fatto collezionato più punti delle prime in classifica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.