fbpx

Coronavirus: migliorano i due pazienti colpiti da polmonite severa. Funziona il farmaco anti artrite

Emergenza Coronavirus farmaco sperimentale

1208769510

Emergenza Coronavirus: migliorano i due pazienti colpiti da polmonite severa a Napoli. Il farmaco anti artrite funziona

Emergenza Coronavirus: migliorano i due pazienti colpiti da polmonite severa a Napoli. Il farmaco anti artrite funziona.

I due pazienti affetti da Covid-19, ricoverati in Terapia intensiva all’Ospedale Cotugno di Napoli sono stati trattati con successo. I medici hanno trattato i due pazienti con un farmaco utilizzato contro l’artrite reumatoide.

LA SCOPERTA

Paolo Ascierto, direttore dell’Unita’ di Oncologia Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell’Istituto Pascale di Napoli, spiega all’AGI:”Il farmaco e’ stato somministrato due giorni fa”.

Il medico prosegue: “Nel paziente in condizioni piu’ gravi, e per questo intubato, e’ stato riscontrato il miglioramento maggiore. Tanto che stamattina si pensa addirittura di “stubarlo” .

L’altro paziente e’ comunque migliorato, anche se non in modo cosi’ evidente come il primo”. Il farmaco in questione è il Tocilizumab. Tale farmaco è usato anche nel trattamento della sindrome da rilascio citochimica dopo trattamento con le cellule CAR-T.

Ascierto continua con la spiegazione:E’ un anticorpo monoclonale che ha come obiettivo l’interleuchina-6, una citochina prodotta dal sistema immunitario e che caratterizza molte situazioni di infiammazione cronica. Non e’ quindi un antivirale. Non agisce direttamente contro il virus, ma solo su una complicanza dell’infezione.

Nell’ambito di una situazione di stress respiratorio sappiamo che l’interleuchina-6 e’ la citochina maggiormente implicata”.

Per questo motivo i medici hanno pensato di utlizzare il Tocilizumab.

Il medico prosegue nella spiegazione:Abbiamo sentito i medici cinesi – racconta il medico – che ci hanno detto di averlo utilizzato con successo su 21 pazienti e ci hanno consigliato addirittura di utilizzarlo prima che i pazienti finiscano in terapia intensiva. Nei loro casi il farmaco ha funzionato dopo sole 24-48 ore“.

Sulla scorta di questi elementi Ascierto, in collaborazione con l’Unita’ di Oncologia dell’Azienda dei Colli di Vincenzo Montesarchio, ha deciso di utilizzarlo per la prima volta su due pazienti con Covid-19 ricoverati al Cotugno di Napoli.

La somministrazione e’ avvenuta lo scorso sabato e i miglioramenti sono stati subito evidenti.

Infatti, conclude, dicendo:Ora stiamo selezionando altri due pazienti e questa volta lo faremo specificatamente guardando a chi ha i livelli maggiori di interleuchina-6.

Se anche in questi due casi avremo segnali positivi sara’ necessario attivare una task force. Bisognerà coinvolgere anche l’Aifa. Per valutare la possibilita’ di usare Tocilizumab come farmaco contro le complicanze da Covid-19. Cercando in questo modo di liberare un po’ i reparti di terapia intensiva”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − tre =