fbpx

Esclusiva Casanapoli.net – Gatto Panceri “La vita ci sta mettendo di fronte ad una prova, occorre disciplina questa volta: per il bene di tutti!”

Sempre molto attivo sui social, sempre molto attento ai suoi followers, Gatto Panceri, in esclusiva per Casanapoli.net, si rivolge direttamente a loro con i suoi appelli: “Occorre disciplina questa volta”

Raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione, Gatto Panceri più che un appello ha mandato un messaggio ai suoi fan. “Restate in casa, rispettate la quarantena! Perché la gente muore e adesso comincia a diventare tutto più reale: cominciano a morire le persone che conosciamo“.

“All’inizio io stesso non pensavo che la cosa fosse così seria, sembravano raccomandazioni generali. All’inizio sembrava una situazione più tranquilla e gestibile. Poi con lo scorrere dei giorni, con il susseguirsi delle notizie, ci siamo resi conto che la verità ci viene detta a piccoli bocconi. Forse per non spaventarci, o perché è in continua evoluzione”. Sono queste le prime parole dell’artista, da cui forse traspare l’incredulità che tutti stiamo provando con l’evolversi di quella che doveva essere un’influenza ed è diventata una pandemia.  Dell’aggravarsi giornaliero di un bollettino tragico di morte.

Da quando hanno detto di non farlo, io stesso non sono più uscito di casa: sto dando fondo alla dispensa. Tutti noi dobbiamo dare il nostro contributo alla causa: e se ci viene chiesto di non uscire, dobbiamo farlo”. “Capisco gli sportivi, posso comprendere il senso di reclusione che si prova a sentirsi obbligati a on uscire. Ma le stime ci dicono che oltre il 40% della popolazione di Milano era per strada, significa che tanti avrebbero potuto farne a meno. Significa che non tutti hanno capito che in questa situazione occorre anche rispetto per gli altri.”

“Noi italiani siamo un popolo splendido, abbiamo lasciato il segno nella storia con le nostre scoperte scientifiche, con la nostra arte. Siamo famosi per le nostre eccellenze nel campo della musica, della cinematografia. Ma purtroppo la nostra libertà di pensiero spesso ci porta ad essere indisciplinati!” continua Gatto “Però questa volta dobbiamo fare appello al nostro senso civico: i morti senza nome non fanno effetto. Purtroppo però adesso comincia a morire la gente che conosciamo! Quindi dobbiamo smetterla di trovarci delle giustificazioni, siamo abili e creativi nel farlo: è il momento di sacrificarci tutti e di rispettare le direttiva che ci vengono date. Soprattutto è arrivato il momento di rispettarci”.

E’ questo il messaggio che Gatto Panceri lascia ai suoi follower “Chi ci governa è arrivato ad obbligarci a fare le cose, e certamente sapere che il numero delle multe è maggiore del numero dei contagi fa capire che siamo indisciplinati. Non è facile obbligare la gente e non è bello doverlo fare. Ma davvero, occorre essere disciplinati e rispettarsi. Prima cominceremo a farlo tutti e meno durerà la quarantena”.

Ovviamente, tutti noi ci associamo all’appello di Gatto Panceri e ci auguriamo che gli italiani trovino la forza di unirsi idealmente in questa lotta e di rispettarsi a vicenda ascoltando le indicazioni che ci vengono date.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 − uno =