Il Campionato del Napoli dalla A alla Z – Apre la pizzeria Insigne tra le challenge azzurre e l’hashtag #andràtuttobene

Il Campionato del Napoli dalla A alla Z prosegue sui social, con i protagonisti azzurri sempre più attivi con numerose iniziative lanciate dal club partenopeo tra challenge, beneficenza e catene

La situazione in Italia è ancora molto complessa ed Insigne e soci sono i primi a cercare di trasmettere messaggi positivi: non solo restare a casa ma anche come passare il tempo tra allenamenti, sfide interattive, qualche sfottò ed tante iniziative benefiche. Al centro mercato, dichiarazioni dei protagonisti, futuro, decisioni da prendere e tante curiosità. Tutto questo nel nuovo appuntamento special edition del Campionato del Napoli dalla A alla Z!

A come Auguri

Compleanno speciale ieri in casa Napoli: ha infatti spento 23 candeline il portiere azzurro Alex Meret (LEGGI LA NOTIZIA). Un festeggiamento sicuramente atipico, rigorosamente in quarantena tra le mura casalinghe ma con la voglia e la consapevolezza di avere ancora tutto il tempo a disposizione per scrivere il proprio sfavillante futuro. Augurissimi Alex, anche dal Campionato del Napoli dalla A alla Z!

B come Burpees

Allenamenti casalinghi per tutto il Napoli, divulgati come ormai ben sappiamo dal duo Gattuso-Canonico. Anche la scheda professional però, dopo un po’ potrebbe risultare monotona e noiosa: cosa c’è di meglio quindi di una bella challenge lanciata proprio dalla società sui social (LEGGI I DETTAGLI)? Si tratta dei burpees, tutt’altro che pizza e fichi: il primo a cimentarsi con questo difficile esercizio è Fernandone Llorente, rilanciando poi la sfida anche ai tifosi (GUARDA IL VIDEO). Non male come idea ma che fatica!

C come Chain

Proseguiamo con le sfide in casa Napoli e per quanto quella di Llorente sia stata sicuramente gradita in particolar modo dalle tifose azzurre, la mia preferita è la Chain Goal Challenge, una sorta di catena creata dai club di serie A nella quale hanno pubblicato un gol siglato ad un’avversaria, nominandola per il post successivo e taggandola sui propri canali social. Unica regola: ogni squadra deve essere nominata una sola volta, quindi attenzione massima. Ovviamente, gli sfottò non sono mancati, così come il divertimento assicurato. Dieci e lode!

D come Donnarumma

Già vi sto ascoltando, cari amici del Campionato del Napoli dalla A alla Z in rivolta, che pensate: ma quale sarà ma il nesso tra il portiere rossonero e questa rubrica. Ebbene sì, c’è e non è dei più carini purtroppo. In settimana infatti, è emersa un’indiscrezione che non vi piacerà: il Milan starebbe pensando a Meret per il dopo Donnarumma (LEGGI LA NOTIZIA). Ovviamente si tratta solo di rumors di mercato ma nel calcio, ci piangerebbe il cuore. Imperativo: preservare Meret, necessariamente!

E come Euro 2021

E’ ormai notizia certa, com’è giustissimo che sia: sono stati ufficialmente rimandati gli Europei che avranno luogo il prossimo anno (LEGGI QUI I DETTAGLI). Non c’è lo spirito, modo nè tempo di dare il via a questa immensa macchina organizzativa dato il momento tragico che sta vivendo l’Italia, l’Europa e tutto il Mondo. Si trattava di un’edizione itinerante e siamo certi che il prossimo anno sarà ancora più bella ed emozionante. Perchè sì, ci vorrà del tempo ma #andràtuttobene.

F come Festa del papà

Tra i giorni passati inosservati in questo particolare momento, c’è stato la scorsa settimana quello dedicato alla festa dei papà. Un ringraziamento di cuore va proprio a loro, che nella maggior parte dei casi ci hanno avvicinato a questa stupenda passione del calcio, con i quali siamo andati allo stadio, ancora i migliori compagni di sofferenze sportive tra gradinate, trasferte… e divano. Bellissimo anche il post del Napoli dedicato proprio a loro, così come l’hashtag lanciato per repostare sull’account Instagram partenopeo le foto più belle dei tifosi, per un connubio perfetto e tutto dal cuore azzurrissimo.

G come Guarigione

Aumentano intanto i casi positivi nel mondo del calcio al covid-19. Tra gli ultimi in ordine cronologico Paulo Dybala, la fidanzata Oriana insieme a Paolo e Daniel Maldini (LEGGI LA NOTIZIA). Cresce ovviamente la preoccupazione anche per tutti coloro che sono in quarantena e per le loro famiglie, con l’ansia dei risultati dei tamponi. L’unica cosa che in nostro potere fare è sperare che andrà tutto bene, restare a casa e soprattutto augurare a tutti una pronta guarigione, certi che si tornerà più forti di prima.

H come Ho girato tutto il mondo

Momento commovente del Campionato del Napoli dalla A alla Z, preparate i fazzoletti. La settimana scorsa è stata caratterizzata anche dalla giornata mondiale contro il razzismo che vede tra i suoi portavoce anche il gigante azzurro Kalidou Koulibaly. E’ proprio il difensore che ha divulgato sui social un bellissimo messaggio che fa riflettere e che comunica la sua voglia di cambiare il mondo, anche con piccoli gesti (LEGGI LE SUE PAROLE). Stesso immenso impegno anche per contrastare il coronavirus, per il quale ha pubblicato un altro video con i gesti che aiutano a prevenirlo. Bravo Kalidou, gigante dal cuore immenso e d’oro!

I come Insieme

In un momento così complesso come quello che sta vivendo il Mondo intero e non solo l’Italia, la solidarietà, il fare rete, unirsi seppur a distanza resta il gesto d’amore più bello. Un post divulgato sui social mi ha strappato infatti un immenso sorriso di tenerezza: è quello del Cruzeiro, storico club brasiliano, che ha voluto far sentire la propria vicinanza proprio al Napoli ed al suo popolo abbracciando virtualmente l’Italia tutta (LEGGI QUI LE PAROLE). Sentita anche la risposta del club partenopeo, per una bella amicizia assolutamente da preservare.

L come Legni

Questa notizia proprio non poteva mancare nel consueto appuntamento del Campionato dal Napoli dalla A alla Z special edition, anche perchè è stata una constante di tutte le scorse puntate della nostra rubrica. Il sito partenopeo ci tiene compagnia con numerose statistiche della stagione in corso e guardate un po’ cosa è emerso? Si parla proprio di legni ed i partenopei sono la squadra che ne ha colpiti di più in campionato, ben 19 (LEGGI LA NOTIZIA). Ma và, proprio non ci avevamo pensato…sarà perchè abbiamo perso un po’ di salute ogni volta che ne è stato infranto uno e ce li ricordiamo proprio tutti. Trauma.

M come Maggio

Si parla di maggio, ahimè non di Christian ma del mese indicato in maniera generale per la ripresa del campionato. Ad occhio e croce però è davvero impensabile, così come recuperare tutte le gare della A e delle serie minori entro il 30 giugno, playoff e playout compresi. Non vi vogliamo deprimere, così come non vi vogliamo illudere, fatto sta che gli scontri tra i presidenti sono all’ordine del giorno (LEGGI LE ULTIMISSIME). Il diktat al momento deve essere soltanto preservare la salute degli italiani, vale per tutti: e per una volta il calcio e gli interessi dovranno essere soltanto secondari.

N come Nervi

Ricollegati alla lettera precedente, ci sono anche i nervi che spesso saltano quando si cerca di mettere insieme le esigenza di tutti i presidenti della massima serie. Si rischia la crisi di nervi, la crisi economica, la crisi di un paese che sena scudetti e verdetti proprio non riesce a stare e su questo dovrebbe alquanto ragionare in questo periodo. Non sono state tempestive le parole del presidente Gravina (LEGGI QUI), che prosegue disquisendo su maggio data di ritorno in campo e giugno di stop ai campionati. Ed intanto cresce il numero di positivi da coronavirus, così come quello dei decessi… Insomma, stop anche alle decisioni…è quarantena per tutto e tutti.

O come Ospedale

Ne abbiamo parlato nello scorso appuntamento del Campionato del Napoli dalla A alla Z e riprendiamo qui la notizia. Ancora un applauso a Lorenzo Insigne, che ha effettuato una ricca donazione all’Ospedale Cotugno che lo ha sentitamente ringraziato con uno striscione accorato (GUARDA LA FOTO). Da vero capitano, da vero napoletano ha poi risposto sui social: “Grazie mille, è un bellissimo gesto, molto apprezzato. Vi ringrazio. Mi raccomando, però, state a casa e torneremo ad abbracciarci presto”. 

P come Pizzeria da Insigne

Diciamo la verità, Lorenzo da Frattamaggiore ha allietato il nostro sabato. Il capitano azzurro ha infatti pubblicato sui social un lungo video dove si diverte a fare la pizza in casa, con ampia varietà di gusti. Non solo una grande manualità ma sorriso contagioso e spirito canterino, con una selezione musicale da napoletano doc, da Rocco Hunt ai classici partenopei fino ai soliti neomelodici. Poteva mancare poi Napoli torna campione? Assolutamente no, con tanto di balletto annesso (GUARDA IL VIDEO). Mi raccomando, a fine quarantena tutti ospiti alla Pizzeria Insigne!

Q come Questo rinnovo

Ahhh, questo rinnovo come ci sta preoccupando. Parliamo di Josè Maria Callejon, con le ultime dichiarazioni del suo procuratore Quilon, che fa il punto sul futuro del campione spagnolo. “De Laurentiis ha sempre voluto rinnovargli il contratto, ma non c’è accordo. Siamo grati per l’interesse mostrato, c’è affetto reciproco. Abbiamo posizioni diverse ma non c’è conflitto” (LEGGI LE SUE PAROLE). Bene ma non benissimo insomma, attendiamo speranzosi. Forse.

R come Ritiro

Le nasconde come un buon capofamiglia ma ci sono ed anche tante e sono tutte per i suoi calciatori. Le ansie in questo periodo sono all’ordine del giorno e con loro vi deve combattere anche il presidentissimo De Laurentiis, che aveva pensato anche ad un gesto estremo per preservare la salute dei calciatori partenopei, il ritiro. Eh sì, è un paradosso considerando l’ammutinamento di solo qualche mese fa ma per loro fortuna poi, l’intuizione è stata abbandonata per permettere di stare con le proprie famiglie (LEGGI I DETTAGLI). Tutti felici, Aurelione forse un po’ meno.

S come Stop

Niente ritiro, tutti a casa ma sono vietate le fughe. Eh sì, cari amici del Campionato del Napoli dalla A alla Z, non è cosa scontata, basta vedere ciò che è successo a Gonzalo Higuain che di fughe è stato sempre un intenditore (LEGGI LA NOTIZIA). Tornando alle questioni di casa nostra, è emerso proprio un patto tra Gattuso, calciatori e società: fino alla fine dell’incubo coronavirus, resteranno tutti a casa a Napoli, senza tornare nei propri paesi di origine (LEGGI I DETTAGLI). Altra scelta coraggiosa ma doverosa, sempre più uniti e coesi.

T come Tempo al tempo

Info utile ed al contempo anche meditativa: il Napoli ha dato il via qualche giorno fa alla procedura di rimborso dei biglietti di Barcellona-Napoli (LEGGI QUI LE MODALITA’), un evento che molti aspettavano da mesi, persino da anni e forse da una vita. Come spesso accade però, il destino ci ha messo lo zampino, consci però che il futuro può sempre prendere pieghe inaspettate e mai dire mai: prima o poi gli azzurri torneranno al Camp Nou sempre più da protagonisti e sarà davvero una grandissima festa.

U come Uniti

L’amore al tempo del covid-19, potremmo parafrasare. E parliamo di quello davvero forte, che fa rima con amicizia, con la A maiuscola. Protagonisti i nostri scugnizzi preferiti dal cuore azzurrissimo, Dries Ciro Mertens e Tommaso Starace, che non riescono a stare lontani neanche quando la quarantena lo impone. Messaggi, telefonate e videochiamate per esorcizzare il brutto periodo e sentirsi meno soli tra balletti sorrisi ed una contagiosa allegria (GUARDA LE FOTO). E come sempre, grazie di esistere!

V come Vedute

E’ dura la quarantena chiusi in casa, lo possiamo dire…la condizione psicologica di non poter uscire, di non poter godere del sole, delle bellezze della nostra terra ma è un sacrificio necessario per salvare non solo noi stessi ed i nostri cari ma l’Italia intera. Ed ecco che rispolveriamo playstation, vecchi film, libri mai terminati, serie tv infinite, ricette da chef stellati, tutto per non annoiarci. Se però sei un calciatore azzurro ed hai la fortuna di avere almeno una finestra su un angolo di paradiso allora sì che la quarantena si tinge di poesia..e sogniamo anche noi con le loro splendide foto e video sui social. Con un pizzico di sana invidia, eh.

Z come Zelo

Speriamo infine che tutto ciò possa finire presto, di tornare ad abbracciarci sulle gradinate di uno stadio, di tornare a respirare l’aria delle nostre città, di sentire vicini gli amici, la famiglia e condividere ancora tanti bei momenti insieme. Per far sì che questo giorno arrivi quanto prima, serve tutto lo zelo possibile: rispettare in maniera rigida le dieci regole per contrastare il covid-19 che spesso anche Casanapoli vi ripete e soprattutto restare uniti, rigorosamente a casa. Non molliamo, non mollate: ne va del bene e del futuro non solo dell’Italia ma del mondo intero! A lunedì prossimo per un nuovo appuntamento del Campionato del Napoli dalla A alla Z special edition!

RIPRODUZIONE RISERVATA

🖨

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *