fbpx

Napoli Club Zurigo Partenopea – Se il calcio si ferma, ce lo facciamo noi!

C’è un club che proprio non ce la fa a stare senza calcio: non ci sono partite in televisione e il Napoli Club Zurigo Partenopea organizza un torneo di Play Station

Zurigo è anche azzurro Napoli, c’è un club che si preoccupa di tenere vivo il tifo partenopeo anche in Svizzera. Nato nel 2013, oggi il Club Napoli Zurigo Partenopea è il club Napoli svizzero più numeroso. Nella loro sede è possibile vedere le partite, partecipare agli eventi sociali ma non solo. Perchè, come ci racconta Gianluca D’Angelo al telefono “Il club rappresenta la tifoseria  napoletana a Zurigo, ma soprattutto è parte integrante della comunità e le nostre iniziative spesso accolgono e vengono condivise anche con persone che non seguono il calcio ma che si lasciano coinvolgere. Al momento la quarantena qui non è molto rigida come in Italia e seguiamo con apprensione quello che sta succedendo da voi. In Svizzera hanno reagito tardi come in molte altre parti d’Europa, si doveva agire prima”.  

E la presenza del Club si fa notare anche in questi momenti difficili: si stanno organizzando per aiutare chi ha necessità. Sono di supporto con il volontariato per aiutare le persone che hanno difficoltà ad andare a fare la spesa, ritirare le medicine in farmacia o anche solo portare a spasso i cani. Una presenza necessaria, discreta che si mette al servizio della società in cui vive. E soprattutto cerca di coinvolgere tutti anche a distanza. “Magari le persone di una certa età saranno meno interessate, ma ci sono tutti gli altri che anche a distanza mantengono vivi i contatti e quale miglio modo per passare il tempo di una partita alla Play??”. Ed ecco che un videogioco riesce ad unire anche a distanza le persone costrette in casa.

“Il calcio ci manca, ce lo creiamo noi” ma a Gianluca e agli altri non manca solo il Napoli in tv o sullo stadio. Non contenti di vederlo giocare, hanno fondato anche una squadra di calcio amatoriale che quest’anno si iscritta al campionato amatoriale. “La cosa buffa è che non ci sono solo tifosi del Napoli in questa squadra, ma anche milanisti, interisti… perfino juventini! Ed è esilarante vederli giocare con i nostri colori”. Un coinvolgimento a 360° per il club e le famiglie e lo testimonia il fatto che la moglie di Gianluca sta facendo il corso da arbitro, poichè ogni squadra iscritta al campionato deve portare un arbitro che partecipi alle competizioni. Insomma, una presenza davvero importante a Zurigo.

Per chiudere, non potevo non chiedere a Gianluca una sua opinione sul Napoli. “Mi piace Gattuso, stava facendo bene e chi sa dove saremmo arrivati se non avessero fermato il Campionato. Il mister ha una personalità forte, quella che ci serviva, è un motivatore ma soprattutto un buon allenatore. Quando tutto ricomincerà dovrà essere capace di riportarci lì dove meritiamo di stare, ai vertici, in Europa”. E speriamo che tutto questo passi in fretta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 − sette =