fbpx

Marino Bartoletti, giornalista ed opinionista sportivo:”Il tempo ci darà i tempi supplementari di questa stagione agonistica”

Bartoletti su Icardi

Marino Bartoletti, giornalista ed opinionista sportivo spera che il tempo ci proponga i tempi supplementari di questa stagione.

La storia ci insegna che le tragedie hanno visto l’essere umano vittima degli eventi, ma anche protagonista nel riorganizzare il proprio futuro, la propria socialità. E’ successo appena dopo le due guerre mondiali, succederà anche dopo questa misteriosa avventura che ci sta proponendo Covid-19.

Il futuro sarà però diverso perchè il contagio da virus non è un nemico visibile.

Produrrà effetti che forse si concretizzeranno in senso di paura, di costrizione che di sicuro ci renderà diversi nel prosieguo della nostra vita.

Di fatto la nostra intelligenza, i nostri luoghi comuni oggi sono messi a dura prova.

Abbiamo bisogno tutti insieme di raccogliere le idee per capire cosa vogliamo da noi stessi e cosa vogliamo che rappresenti il nostro futuro. Dobbiamo farlo insieme per il nostro bene, sopratutto per il bene dei nostri cari e per le nuove generazioni.

Il noto giornalista ed opinionista sportivo Marino Bartoletti, intervenuto a Marte Sport Live, trasmissione di approfondimento in onda sulle frequenze di Radio Marte ha detto:”Pandemia di Coronavirus? Verrebbe da dire: ‘Chi se ne frega dello sport?’. Siamo in crisi. Ci sono priorità crudeli. Su di noi è scoppiata la guerra. Ricordo che Coppi vinse il Giro nel 1940, ma il giorno dopo l’Italia entrò in guerra”.

Ha poi proseguito:”Chissà quante ingiustizie abbiamo visto. Nel 1980 gli Americani non poterono andare alle Olimpiadi Mosca, lo sanno bene quegli atleti che erano i favoriti per vincere ma dovettero rinunciare. Questa è la vita, non solo lo sport. Se il campionato di calcio dovesse essere sospeso, soffriremmo per le squadre che si vedrebbero sottratto dalle mani quanto meritato sul campo, ma è inevitabile che si corrano alcuni rischi e che alcune ingiustizie vengano consumate. Possiamo solo aspettare, sperando che almeno il tempo sia così clemente da consentirci una sorta di tempo supplementare di questa stagione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − 12 =