fbpx

Il Mattino – Federica Pellegrini in attesa delle Olimpiadi di Tokio nel 2021:”sento parlare solo di calcio, non va bene”

Il Mattino - Federica Pellegrini

Il Mattino – Federica Pellegrini calcia via il pallone.

E’ storia nota che donne e calcio siano inconciliabili, anche se attualmente il calcio femminile sta riscuotendo notevole successo e ottenendo buoni risultati.

Qualcuna però è ostinatamente contraria al calcio.

Federica Pellegrini contro il mondo “pallonaro”

Strano che proprio una sportiva con i “fiocchi”, un’atleta di prim’ordine, come Federica Pellegrini, faccia dichiarazioni ostraciste nei confronti del Dio pallone.

La Pellegrini riprenderà gli allenamenti il 4 Maggio per prepararsi alle Olimpiadi di Tokio del 2021, evidentemente in tensione per il rinvio dell’importante evento, come lo è l’olimpiade, ha detto del calcio:“Sento parlare solo di calcio, e mi dispiace. Perché esistono anche altri sport. Lo stop prolungato è duro per tutti. In un pensiero di riapertura generale, lo sport deve essere considerato come un grande lavoro che serve alla nazione. Mi spiace sentir parlare solo di calcio in questi giorni, esistono anche tutti gli altri sport. La salute viene prima di tutto, ma se si ricomincia ad aprire, riapriamo almeno lo sport per i professionisti, per noi cambia tanto quando siamo fermi il pomeriggio del sabato e domenica e quando lo siamo per un mese e mezzo. Usciamo da questa quarantena e rimettiamoci sotto. Noi professionisti stiamo perdendo tanto lavoro, un anno non è così tanto, si perde parecchio”.

Il Mattino – Federica Pellegrini

In un anno nel nuoto cambia tutto

Sul traguardo olimpico aggiunge:“Sono caratterialmente molto tignosa, mi sono data l’obiettivo della quinta Olimpiade. Non mi preoccupano le motivazioni, ma in un anno nel nuoto cambiano tante cose, magari in un anno viene fuori una ragazzina nuova. Compirò 32 anni ad agosto, ho avuto tempo di prepararmi prima della decisione ufficiale del rinvio. Dipenderà anche molto dal mio fisico, a quest’età non si approcciano gli allenamenti come a 20 anni, ma per ora sono a bordo”.

La solidarietà di Federica

In attesa di ricominciare, La Pellegrini si è resa protagonista, come tanti sportivi al mondo, della solidarietà nei confronti delle aree martoriate dal Covid-19. In palio in un’ asta benefica in favore dell’ ospedale di Bergamo, anche 59 cimeli tra sportivi e privati donati dall’ azzurra:“Sono emozionata, è stata una cosa complicata da fare, ma alla fine ce l’abbiamo fatta e spero di dare una mano concreta a Bergamo. Sarà dura separarmi dagli occhialini di Pechino. Mentre preparavo quella valigia che doveva partire con quegli oggetti un po’ mi tremavano le mani, ma è per una buona causa”.

La solidarietà per la bergamasca

L’asta in streaming che ha visto come battitore l’attore Frank Matano,  ha di fatto raccolto 66.100 euro, destinati all’ ospedale civile di Bergamo. Le cifre più alte sono andate alla tuta del podio dei mondiali di Gwangju 2019 (5.100 euro); agli occhialini dell’oro olimpico a Pechino 2008 (4.550 euro) e al bomber indossato a Italia’s Got Talent (3.400 euro). Al ricavato vanno aggiunti una libera donazione del presidente del Coni, Giovanni Malagò, e il compenso dell’ultima partecipazione di Federica al programma televisivo “Che Tempo che Fa”, soldi destinati all’acquisto di ulteriori ventilatori e dispositivi di protezione, utili al personale sanitario bergamasco.

Auguriamo a Federica di portare in Italia la medaglia d’oro, anche se l’attesa di un anno può risultare snervante.

1 thought on “Il Mattino – Federica Pellegrini in attesa delle Olimpiadi di Tokio nel 2021:”sento parlare solo di calcio, non va bene”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + 14 =