fbpx

Coppa Italia, Napoli beffato in caso di annullamento. Ecco gli scenari

Futuro in bilico per la Coppa Italia. Ecco cosa accade al Napoli in caso di annullamento

Futuro in bilico per la Coppa Italia. Se viene annullato la settima del campionato va direttamente in Europa League

Nell’attesa di capire quali saranno le sorti del Campionato di Serie A, ci si inizia ad interrogare anche sul futuro della Coppa Italia. Prima della sosta forza, dovuta al coronavirus, la coppa nazionale era diventata un obiettivo concreto per gli uomini di Gattuso. Reduci dalla vittoria a San Siro contro l’Inter, il Napoli era pronto a blindare la finale nella partita di ritorno del 5 marzo.

Conquistare la finale di Coppa Italia avrebbe dato buone chances al Napoli di qualificarsi direttamente alla prossima Europa League, indipendentemente dalla posizione finale in campionato.

Le ipotesi della Lega sulla ripartenza

Come riporta Sport Mediaset l’assemblea di Lega dello scorso venerdì ha stabilito due possibili date per la ripartenza, che si portano dietro due possibili scenari molto diversi tra loro: si potrebbe ricominciare il fine settimana del 13-14 giugno, oppure quello del 20-21.

Le differenze sono molte e riguardano soprattutto la Coppa Italia: la prima possibilità, ripartendo dalla 27esima giornata, prevederebbe di giocare i recuperi il 17 giugno e finire il campionato il 1° agosto (essendo il 2 agosto la deadline fissata dall’Uefa), con la finale di Coppa Italia fissata per il 22 luglio. La seconda ipotesi prevede invece il via il 20 giugno, i recuperi il 24 giugno, niente Coppa Italia e ultima giornata sempre il 1° agosto.

Beffa per il Napoli

Nella seconda ipotesi su menzionato, in caso di cancellazione della Coppa Italia l’unica squadra veramente penalizzata sarebbe il Napoli. I partenopei sono l’unica squadra ad aver vinto la partita d’andata e a dover giocare il ritorno in casa. Inoltre l’annullamento della coppa nazionale comporterebbe un cambiamento per le squadre promosse all’Europe League. Se dovesse essere sospesa, infatti, la settima classificata in Serie A sarebbe direttamente qualificata alla Coppa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + dieci =