fbpx

GdS – I club di Serie A si oppongono a playoff e playout

I club di Serie A si oppongono a playoff e playout

I club di Serie A si oppongono a playoff e playout. Come riporta l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport le società di Serie A si oppongono all’idea di stravolgere i format del torneo per vari motivazioni. Per questioni giuridiche: cambiare la formula dei campionati in corsa porterebbe a una serie di ricorsi da parte dei club sfavoriti. Per questioni logiche: se non è possibile giocare le restanti partite dal campionato per ragioni di tutela della salute, non avrebbe senso disputare nemmeno playoff e playout. “Se non si può giocare, non si può giocare e basta” ha detto due giorni fa Urbano Cairo, presidente del Torino. Per questioni economiche: Sky, Dazn e Img che hanno già espresso la propria opposizione al pagamento della sesta rata, a maggior ragione pretenderebbero uno sconto adeguato al formato ridotto del torneo. Ci sono tanti motivi per cui la maggioranza delle società di A si oppone all’idea dei playoff e playout, uno scenario che in primo luogo cambierebbe le regole in corsa.

Per conquistare scudetto, Europa o salvezza i club hanno stilato un piano che comprende l’intera stagione sportiva, magari hanno finanziato un ricco mercato invernale per arrivare all’obiettivo finale. Scettico anche il presidente del Coni Giovanni Malagò: “Playoff e playout? Non si può pensare che o il campionato parte e finisce oppure non so cosa succede. O tutto o niente. Questa è la mia idea. Per questo dico che serve un piano B, come ha fatto la Germania mettendo in sicurezza il sistema con un accordo con le televisioni. Da noi invece non c’è ancora nulla”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 − 4 =