fbpx

KKN – Napoli ritiro a Castel di Sangro, il Presidente degli Abruzzi, Marco Marsilio, conferma un accordo pluriennale con De Laurentiis

KKN - Napoli ritiro

KKN – Napoli ritiro Castel di Sangro, Marco Marsilio Pres. Regione Abruzzo: “Nei prossimi giorni accordo pluriennale con il Presidente De Laurentiis”

In merito alla nuova location per la preparazione della squadra azzurra, scelta dalla SSC Napoli, in vista della nuova stagione agonistica 2020-21, Marco Marsilio, presidente della Regione Abruzzo, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli:

“Stiamo andando avanti per il ritiro, spero che dopo gli atti formali, nel giro di pochi giorni, si possa concludere la convenzione con il Napoli calcio. Fino al 2030? Stiamo lavorando su un’ipotesi pluriennale, però non è uno spot, non è la soluzione di ripiego e di emergenza, sta assumendo un’aria più ampia. Gravina è stato presente al sopralluogo”.

“Ritiro aperto? Questa è una stagione complicata, dipende anche da quello che sarà l’andamento epidemiologico del momento. La Regione Abruzzo è stata la prima a riaprire gli impianti. Noi abbiamo a disposizione, a Castel di Sangro, impianti importanti, con 7 mila posti disponibili, consentono anche una presenza importante di pubblico”.

“E’ prevista anche la presenza per l’animazione, feste di piazza, ma capite bene che se la situazione epidemiologica dovesse peggiorare, ci saranno protocolli per limitare la presenza di pubblico”.

Il Napoli è da un po’ di anni che preferisce il nord Italia per la preparazione atletica dei suoi calciatori e

la scelta di Di Maro, in veneto, ha suscitato sempre grande interesse per il presidente De Laurentiis ed il proprio entourage.

Di Maro è stato anche foriero di ottime annate per il Napoli che ha sempre, poi, in campionato ed in coppa,

veleggiato tra le prime della classe.

KKN – Napoli ritiro Castel di Sangro

Evidentemente l’aria veneta si è rivelata eccezionale per una formazione tecnico-atletica della squadra.

Castel di Sangro, però, non è da meno e la scelta fatta dai vertici societari napoletani,

ha sicuramente risvolti importanti, dal punto di vista rigenerativo del fisico e di vicinanza con i propri tifosi ed estimatori.

Un Napoli negli Abruzzi è anche più facile per tanti poterlo andare a vedere in una gita fuori porta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × cinque =