fbpx

Sportitalia – Koulibaly, è derby di Manchester. Ecco quanto chiede il Napoli per lasciarlo partire

Koulibaly, è derby di Manchester. Ecco quanto chiede il Napoli per lasciarlo partire

Koulibaly, è derby di Manchester. Ecco quanto chiede il Napoli per lasciarlo partire

Il centravanti è stato ufficializzato. Il ventaglio di esterni offensivi si restringe sempre più. Qualche nome circola anche per il centrocampo che sarà.

E la difesa?

La difesa sembra essere a posto così. Due ottimi centrali come Manolas e Maksimovic, il neo acquisto Rrahmani che ha ben figurato a Verona, Luperto a completare il pacchetto arretrato.

No, non abbiamo dimenticato Kalidou Koulibaly. Non sarebbe possibile, visto che si tratta del giocatore più forte che il Napoli ha in rosa.

Proprio per questo motivo, le grandi d’Europa hanno messo gli occhi su di lui già da tempo. De Laurentiis lo ha sempre ritenuto incedibile. Fino al patto tra gentiluomini dello scorso anno, quando il patron promise al gigante senegalese che, in caso di offerta congrua, lo avrebbe lasciato partire.

Da inizio stagione le cose sono cambiate. Il Napoli ha conquistato un trofeo, ha trovato una quadra con il nuovo allenatore Gennaro Gattuso e, non meno importante, ha già fatto un importante investimento sul mercato, strappando Victor Osimhen a una folta concorrenza.

Ma attenzione a Manchester. I due club della città inglese potrebbero dare vita ad una stracittadina sul mercato, contendendosi il difensore del Napoli.

Ecco quanto riporta Alfredo Pedullà, giornalista di Sportitalia, sul suo portale:

Kalidou Koulibaly resta sul mercato. E anche se il Manchester City dovesse prendere un altro difensore centrale, in Inghilterra si parla con insistenza di Aké del Bournemouth, i Citizens potrebbero insistere per averne due, la rifondazione di Pep Guardiola potrebbe partire dal reparto arretrato. Il Napoli chiede 80 milioni, può scendere di 5 ma non di 15 milioni e ha lanciato messaggi chiari in questo senso. Di solito le big inglesi quando vogliono un difensore per alzare il tasso qualitativo non badano a spese, bisogna solo aspettare. E occhio perché il Manchester City c’è ma potrebbe esserci anche lo United che in quel ruolo cerca e anche con una certa necessità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove − 7 =