fbpx

Gravina sulla fine dei campionati: “Prova di forza, il calcio ha mostrato responsabilità”

GDS - Gravina

Le parole del presidente della Figc Gravina nel giorno in cui si concluso il Campionato si serie A 

il numero uno del calcio italiano Gabriele Gravina ringrazia tutti, al termine di una stagione estremamente complicata e delicata per l’emergenza sanitaria del Covid-19

“Il nostro calcio ha saputo dare una straordinaria prova di professionalità e competenza, confermando la forza e la credibilità del sistema”

Nel giorno in cui si conclude il campionato di Serie A, per il presidente della Figc Gabriele Gravina è tempo di ringraziamenti.

“Oggi finisce la Serie A, la Serie B si prepara a svolgere i playoff e i playout e la Serie C ha già completato il suo percorso .

Commenta così il numero uno del calcio italiano.

Desidero ringraziare tutti gli atleti, gli allenatori, i dirigenti e il personale coinvolto a vario titolo nell’organizzazione delle gare, per l’impegno profuso.

Un ringraziamento particolare va agli arbitri che hanno consentito, seppur nella difficoltà del momento, il consueto e indispensabile supporto”.

Durante il lockdown Gravina è stato uno degli artefici della ripartenza del calcio.

Sin da subito ha mostrato la sua intenzione a non voler chiudere anticipatamente la stagione calcistica.

Ed in tal senso come riportato da Sky Sport  ha spinto con le istituzioni e i club per trovare una soluzione dopo i primi spiragli positivi provenienti dal comitato tecnico scientifico.


“Il nostro sistema è forte e credibile”

“Tutti i protagonisti della ripartenza hanno dimostrato grande responsabilità e disponibilità nel sottoporsi ripetutamente a controlli rigidissimi e a test spesso invasivi – ha proseguito Gravina -.

Il calcio italiano nel suo insieme ha saputo dare, anche in una situazione così complessa come quella dell’emergenza Covid, una straordinaria prova di professionalità e competenza, confermando la forza e la credibilità del nostro sistema.

Con l’auspicio che i nostri club impegnati nelle coppe europee possano raggiungere i risultati che sperano, siamo già da tempo a lavoro per la ripresa della stagione 2020-21″.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.