fbpx

Kalidou Koulibaly resta a Napoli senza la giusta offerta

Koulibaly Twitter

Tuttosport – Kalidou Koulibaly resta a Napoli senza la giusta offerta

Siamo giunti ormai all’ inizio del campionato, che avverrà in data 20 Settembre e molto probabilmente Kalidou Koulibaly resta senza la giusta offerta.

L’edizione odierna di Tuttosport fa il punto della situazione e afferma che il difensore azzurro, senza grandi offerte resta al Napoli e agli ordini di Gennaro Gattuso.

Un Napoli con Koulibaly, con un ritiro completo e, in ottima forma, parte favorito e con un top player al centro della difesa. Invece con un Koulibaly che viene ceduto, sicuramente gli azzurri opereranno in entrata per assicurare nuovi difensori al tecnico azzurro.

Effettivamente il Manchester City non sta affondando per il senegalese. De Laurentiis starebbe seriamente pensando di confermare il forte centrale azzurro e di non cederlo. L’ultima offerta per il forte difensore azzurro è ferma a sessantre milioni, ma gli azzurri chiedono novanta milioni per cedere il franco senegalese.

Per Koulibaly hanno avuto manifestazioni di interesse il Manchester United e il Paris Saint Germain. Ma senza spingersi oltre e presentare un offerta concreta che porta a far vacillare il Napoli.

Ma quest’ anno potrebbe essere la volta buona di vedere all’ opera la vera coppia Kostas Manolas . Kalidou Koulibaly e con un ritiro completo potrebbero trovare l’ intesa giusta.

De Laurentiis ha dato un aut aut a Ramadani. Se il City non arriva con una offerta scritta da 90 milioni, Koulibaly resterà in azzurro ancora una stagione.

Per la gioia di tutti, Gattuso in primis. Un po’ meno per i conti del club che hanno bisogno di una sforbiciata al monte ingaggi anche alla luce della perdita da Covid quantificata tra i 150 e i 200 milioni. Un passaggio è fondamentale: Koulibaly è felice a Napoli, non solo per un ingaggio tra i più alti della serie A (6 milioni netti).

Ha voglia di una nuova avventura, motivo che lo ha spinto a parlare con il City e a trovare un accordo (4 anni a 8,5 milioni).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − due =