fbpx

Marte Sport Live – Specchia: “Osimhen diventerà devastante”

Specchia: “Osimhen diventerà devastante. Quando si sarà abituato a marcature più organizzate riuscirà a crescere e diventare determinante”

A Radio Marte, nel corso di “Marte Sport Live è intervenuto Paolo Specchia, allenatore.

Le parole in diretta di Specchia a Marte Sport Live

Osimhen? Diverso da tutti gli altri in rosa, può portare vantaggio se lanciato negli spazi liberi, così facendo diventerà devastante. Ma anche senza queste condizioni grazie alle sue qualità e alla sua generosità si renderà utile, anche crescendo nel tempo. Lui viene da un campionato con difese meno arcigne, quando si sarà abituato a marcature più organizzate riuscirà a crescere e diventare determinante.

Quale modulo scegliere? Ci sono allenatori che sono intransigenti sui moduli. Gattuso non è di questo tipo, è un allenatore eclettico, ha preso da tutti i suoi allenatori qualcosa e non ha un’idea di calcio maniacale come per esempio quella di Sarri. La lettura del cambio Demme-Osimhen è stata rischiosa ma ha capito che poteva vincere e ce l’ha fatta. Lozano? Sta facendo bene, viene anche a chiudere e si abbassa. Il Napoli alternerà sistema e altre volte cambierà in corsa.

Braccio di Bonucci? L’anno scorso si è esagerato, si sono dati rigori che non erano da calcio ed erano troppo punitivi. Ora si torna indietro per essere meno fiscali. Però il caso Bonucci fa già parlare e le cose saranno sempre così, perché essendo l’arbitro un uomo lascerà sempre adito a ipotesi. Io vorrei che il Napoli non si andasse ad attaccare a queste cose, io sono sempre per l’auspicio di un gioco pulito, nella mia carriera ho sempre imparato che le cose tornano in compensazione. Il momento in cui arriva è la casualità, altrimenti sarebbe frutto di una strategia. La logica della corruttibilità degli arbitri non l’ho mai sposata, altrimenti non avrei fatto l’allenatore per 40 anni. Credo che anche noi, che facciamo opinione, dobbiamo propagandare un’assennatezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × quattro =