fbpx

Coronavirus in Campania, bollettino di oggi 23 settembre.

Coronavirus in Campania

Coronavirus in Campania, record per il bollettino di mercoledi 23 settembre: 248 contagiati e 136 guariti.

Numeri record

per quanto riguarda il bollettino ordinario sul Coronavirus diramato dall’Unità di crisi della Regione Campania: 136 guariti in un solo giorno, 248 nuovi contagiati, 92 più di ieri ma con 591 tamponi in più effettuati.

I dati sono aggiornati alla mezzanotte del 22 settembre.

Ecco il bollettino di oggi:

Positivi del giorno 248;

Tamponi del giorno 4901;

Totale positivi 10907;

Totale tamponi 553321;

Deceduti del giorno 0;

Totale deceduti 457;

Guariti del giorno 136;

Totale guariti 5383.

In tutta la nostra regione risultano attualmente positivi al Covid-19 4955 persone di cui 383 ricoverati in ospedale.

La pandemia continua

a colpire ovunque in maniera irrefrenabile, ma con i nostri comportamenti possiamo arginare il problema: 1) lavarsi spesso le mani; 2) evitare il contatto diretto con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute; 3) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani; 4) non prendere farmaci antivirali e antibiotici a meno che non siano prescritti dal medico; 5) copri bene naso e bocca se tossisci o starnutisci; 6) pulisci le superfici con cloro o alcol; 7) usa la mascherina.

Queste regole sono da considerarsi fondamentali se vogliamo in qualche modo difenderci da questo nemico subdolo che ha sconvolto le nostre vite.

Domani riapriranno le scuole in Campania, alcune riprenderanno lunedi prossimo 28 settembre per garantire agli studenti ulteriori sanificazioni di aule ed ambienti comuni all’interno degli edifici scolastici, si raccomanda quindi agli allievi di mantenere le giuste distanze tra loro e non abbassare la guardia, garantendosi e garantendo quel distanziamento sociale che rappresenta l’unico ostacolo alla diffusione del virus.

Coronavirus in Campania, record per il bollettino di mercoledi 23 settembre: 248 contagiati e 136 guariti.

Rispettiamo le regole

Attenzione quindi a rispettare le regole, soltanto in questo modo possiamo augurarci l’integrità fisica e quella dei nostri parenti prossimi.

Il nostro contagio è il veicolo verso chi ci vuole bene, è il filo conduttore della diffusione di Covid-19.

Bisogna spezzare questo filo invisibile e se vogliamo, possiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 + 7 =