fbpx

la Repubblica – Ibrahimovic positivo al Coronavirus: “Il Covid ha avuto il coraggio di sfidarmi. Pessima idea”.

la Repubblica - Ibrahimovic

la Repubblica – Ibrahimovic positivo al Coronavirus, si trova in quarantena a casa

Una vecchia frase, la cui paternità era dell’attore John Beluschi e poi ripresa da Gianluca Vialli, recitava: “quando il gioco si fa duro, anche i duri cominciano a giocare”.

Ebbene uno duro come Ibrahimovic sta giocando, combattendo, contro Covid-19 e lo sta facendo con una minacciosa dichiarazione sui social: “Il Covid ha avuto il coraggio di sfidarmi. Pessima idea”.

Il calciatore del Milan Zlatan Ibrahimovic è risultato positivo al coronavirus ed è quindi in isolamento.

Lo svedese, annuncia il club, “è risultato positivo al tampone effettuato per la partita odierna, Milan-Bodo/Glimt”.

Le autorità sanitarie competenti sono state informate,

ma finora alcuna decisione in merito all’incontro di questa sera di Europa League tra Milan e  Bodo/Glim, è ancora pervenuta. L’unica informazione che siamo riusciti a carpire è l’assenza, tra le fila rossonere di Zlatan Hibraimovic e Leo Duarte, anch’egli in quarantena per essere risultato positivo al tampone anti Covid-19.

Tutti gli altri tamponi effettuati sul gruppo squadra Milan sono risultati negativi.

Quindi dopo il difensore brasiliano Leo Duarte, ancheZlatan Ibrahimovic è risultato positivo al Covid 19. Entrambi i giocatori ovviamente non scenderanno in campo questa sera per la sfida contro i norvegesi del Bodo/Glimt valida per il terzo turno preliminare di Europa League. “Sono risultati negativo al Covid ieri e positivo oggi. Nessun sintomo né nulla. Il Covid ha avuto il coraggio di sfidarmi. Pessima idea” ha scritto Ibra sui social.

la Repubblica – Ibrahimovic positivo al Coronavirus, si trova in quarantena a casa

Il Milan ha comunicato alla UEFA

l’esito dei tamponi e lo ha fatto già da mercoledì. Nessuna obiezione da parte del massimo organo sportivo sul fatto che la gara di San Siro si possa comunque disputare, né lo hanno fatto gli avversari.

Soltanto l’ Agenzia per la tutela della salute (Ats) competente per territorio, potrebbe ostare l’inizio dell’incontro di questa sera. Al momento, però, l’Ats non ha ritenuto di dovere intervenire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − 17 =