fbpx

Tamponi obbligatori a Capodichino per chi rientra dall’estero

De Luca Campania

Nuova ordinanza di Vincenzo De Luca: tamponi obbligatori per i campani che provengono da Paesi stranieri

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha firmato una nuova ordinanza sull’emergenza coronavirus. Il documento prevede tamponi obbligatori all’aeroporto di Capodichino se si arriva da determinati Paesi esteri.

La direttiva stabilisce test di controllo al momento dell’atterraggio in territorio campano. Inoltre si dovrà osservare un periodo di quarantena preventiva. L’isolamento dovrà avere una durata di 14 giorni in attesa che venga confermata la negatività al Covid-19.

I Paesi indicati dal provvedimento sono gli stessi menzionati dal Ministero della Salute. Nell’elenco quindi si trovano Francia, Croazia, Malta, Spagna e Grecia.

Il presidente De Luca ha varato questa nuova ordinanza dopo la scadenza della precedente. Quest’ultima indicava l’obbligatorietà dei test per chi tornava in Italia dall’estero in generale. Inoltre era stata aggiunta la Sardegna.

L’ex sindaco di Salerno ha spiegato che è stato appurato che pochissimi viaggiatori hanno optato per il tampone volontario.

Dunque, in attesa che il Governo potenzi le strutture USMAF (Ufficio di Sanità Marittima, Aerea e di Frontiera) si procederà con l’obbligo di “test molecolare o antigenico”.

Le dichiarazioni di De Luca

Nel dettaglio, l’ordinanza riguarda tutti coloro che arrivano all’aeroporto di Capodichino da uno dei Paesi indicati dal Ministero della Salute. Gli Stati sono quindi Francia, Croazia, Grecia, Malta e Spagna.

I viaggiatori dovranno sottoporsi ai tamponi obbligatori preferibilmente nell’aeroporto oppure in “porto o luogo di confine”. Quando non è possibile fare subito il test, ci si deve segnalare nei vari presidi aperti nella struttura.

Fatto ciò, i cittadini devono rispettare un periodo di isolamento fiduciario in casa “fino alla comunicazione dell’esito del tampone”.

Vincenzo De Luca ha affermato che è fondamentale effettuare dei “controlli rigorosissimi”. Questi riguarderanno i viaggiatori provenienti dall’estero e soprattutto dai Paesi in cui la curva del contagio è in salita.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 − sei =