fbpx

Le pillole del Campionato del Napoli – Festival del gol al San Paolo, Genoa ko e buone notizie da Giuntoli

Sky Sport - Dg Genoa

Le Pillole del Campionato del Napoli ci regalano una domenica azzurra ricca di reti e di sorrisi nonostante la pioggia torrenziale che ha invaso il San Paolo

Sei gol al Genoa ed una buona prestazione degli azzurri che si confermano super offensivi e cinici con un undici iniziale particolarmente votato all’attacco, a punteggio pieno in classifica prima del prossimo big match di Torino contro la Juventus. Ma non solo questioni di campo: l’emergenza covid che ha colpito alcuni giocatori rossoblù nel weekend, il mercato con i riflettori puntati su Koulibaly e le parole dei protagonisti. Tutto questo nelle Pillole del Campionato del Napoli!

Il miracolo di San Gennaro

Questo settembre è stato un mese davvero strano. Post estate, con pesanti strascichi dell’emergenza covid ancora da debellare, ci ha gettato in un turbinio di perplessità che hanno condizionato l’andamento delle nostre giornate. Non ultime quelle legate al mercato, con Arek Milik ripudiato dal triangolo Napoli-Roma-Juventus ed in cerca di una sistemazione estera, svariati esuberi ormai con le valigie pronte e l’incognita Koulibaly. Eh sì, perchè le offerte per K2 c’erano ed anche tante ma non hanno mai convinto il Napoli. Per fortuna, direi. E così, a solo una settimana dalla fine della sessione estiva di cessioni ed acquisti, sembra che il miracolo sia avvenuto: Kalidou dovrebbe davvero restare in azzurro, parola di Giuntoli (LEGGI LE SUE PAROLE). Non diciamo ancora nulla e vi rimandiamo al prossimo appuntamento delle Pillole del Campionato del Napoli: perchè si sa, siamo scaramantici, eh.

Sotto a chi tocca

Tre le domande della settimana, una ha catalizzato come sempre la nostra attenzione: chi sceglierà questa volta Gattuso per difendere i pali azzurri? Vi posso svelare che propendevo verso Meret, anche per dare un segnale di turnover, che sembra ormai sia la strada da percorrere (I DETTAGLI). Ed infatti, alle formazioni ufficiali le nostre sensazioni avevano trovato riscontro, con il talentuoso estremo difensore pronto a guidare la difesa. Anche bene, considerando l’en plein di clean sheet in campionato. Ma soprattutto, ha vissuto un pomeriggio davvero magico, con le sei reti siglate dai suoi compagni. Beh, un po’ per uno non fa male a nessuno, recita un vecchio adagio. Ma, a pensarci bene, aver iniziato la turnazione con Ospina, vuol dire che, casualmente, alla prossima sarà proprio lui a scendere in campo. E vi ricordate chi affronterà il Napoli? Ovviamente la Juventus. Gattusone volpone. 

Nemico invisibile

Ce lo aspettavamo diverso questo settembre. Meno piovoso, meno freddo, meno instabile. Immaginavamo che il covid pian piano scivolasse via, non dando vita all’aumento di contagi che invece ahimè si sta pian piano registrando. Questo assurdo e terribile nemico invisibile ha colpito nuovamente in maniera decisa anche il mondo del calcio: prima l’esito positivo del tampone di Ibrahimovic con un bellissimo messaggio al seguito (LEGGI IL POST), poi Mattia Perin del Genoa (LA NOTIZIA). Ecco che scatta l’allarme costringendo il club ligure ad una seconda e terza tornata di tamponi, che hanno visto anche Schone “leggermente” positivo (I DETTAGLI). Partita così rinviata alle 18 proprio quando c’è anche l’allerta meteo ed è tutto allagato. Per fortuna non il campo del San Paolo, che ha propiziato così ad un fantastico 6-0. Ma che fatica! Intanto vi auguriamo una pronta guarigione, ragazzi: tornate in campo presto e più forti di prima!

A trazione anteriore

“Ma quant’è bello sto Napoli, come ha giocato bene contro il Parma, com’è forte Osimhen” sono solo alcuni dei commenti registrati in quest’ultima settimana. Se il secondo tempo contro gli emiliani ha davvero divertito i tifosi, il primo ha innescato picchi di sonnolenza e caffè ai quali non eravamo più abituati. Ma il campionato è solo all’inizio e c’è tutto il tempo per trovare la quadra perfetta, limare i difetti, rendersi versatili, provare nuove soluzioni. Detto fatto: Gattuso cambia e si affida proprio a quel Napoli a trazione anteriore dal 60′ in poi di Parma, lanciando le bocche di fuoco subito nella mischia ed il campo gli dà ovviamente ragione. Esperimento riuscito insomma, così come conferma anche Ringhio nel post gara (LEGGI LE PAROLE), trovando come sempre il pelo nell’uovo nella gestione dell’equilibrio tattico da migliorare. Stoico. 

Applausi veri

E’ il terzo minuto di Napoli-Genoa ed uno strano ronzio scuote le mie orecchie: non è una zanzara nè le solite urla di Ringhio ma il civettuolo ed inebriante scrosciare di un applauso del San Paolo! Eh sì, cari amici delle Pillole del Campionato del Napoli, questa volta era proprio un vero battito convinto ed amorevole di mani per un’azione di prima dei partenopei. Nessun ritardo, nessun effetto audio a tavolino: sono tornati i tifosi allo stadio! Seppur in versione riveduta e corretta però, con 1000 inviti distribuiti agli sponsor che hanno supportato Mertens e compagni fino all’ultimo minuto, divertendosi ed applaudendo per tutta la gara. Che sia solo il primo passo verso il ritorno del tifo allo stadio così come fatto anche da altri club perchè senza supporter, il nostro amato calcio perde di bellezza, amore ed intensità. E noi siamo davvero in crisi d’astinenza da spalti!

Pioggia di gol

Come terminare al meglio le Pillole del Campionato del Napoli se non rivivendo, seppur virtualmente, la bellissima pioggia di gol del San Paolo (LEGGI IL COMMENTO). In primis, cari amici, teletrasportatevi anche solo per qualche minuto in Messico perchè da ieri il 27 settembre è diventato festa nazionale: non solo Lozano ha giocato titolare ma ha persino siglato una doppietta! Fuochi d’artificio, gigantografie, magliette a caratteri cubitali, lettere sentimentali per Gattuso: pace è stata fatta ed abbiamo proprio la sensazione che sia solo l’inizio di una vera storia d’amore azzurrissima. Ma non solo: il 127° gol di Ciro Mertens che toglie sempre le castagne dal fuoco, la bellissima azione personale di Zielinski, le reti dei neo entrati Elmas e Politano. Uniche note stonate, gli acciacchi pre Juve di Insigne e Manolas. Ma che bel Napoli, lo ha tweettato anche DeLa (LEGGI IL POST). Ed ora, sotto con la Vecchia Signora!

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 2 =