fbpx

CasaNapoli.net intervista IN ESCLUSIVA Matteo Marcheggiani, delegato alla gestione Eventi dello stadio: “Bisogna riaprire gli stadi, con criteri di proporzione. Gli stadi sono sicuri e sono all’aperto”

La Gazzetta dello Sport -

CasaNapoli.net intervista IN ESCLUSIVA Matteo Marcheggiani che è un delegato alla gestione dell’evento (DGE). E’ la persona che si occupa di tutti gli eventi che ruotano attorno agli stadi

 

CasaNapoli.net intervista IN ESCLUSIVA Matteo Marcheggiani che è un delegato alla gestione dell’evento (DGE). E’ la persona che si occupa di tutti gli eventi che ruotano attorno agli stadi

Di cosa ti occupi principalmente?

“Mi occupo della gestione dello stadio. E’ mia responsabilità tutto ciò che ruota attorno allo stadio e agli eventi collegati. Qualunque tipo di attività, dalla pianificazione degli steward, all’apertura dei bar: ho moltissimi collaboratori che coadiuvano il mio lavoro. Io sono un delegato del Presidente. Io mi interfaccio, naturalmente, con la questura. Mi interfaccio con loro anche per l’ordine pubblico, come nel caso delle partite a rischio. Nell’epoca pre covid ci chiedevano di mettere qualche steward in più, soprattutto nella zona dedicata agli ospiti. 

In casi di calamità e nel caso in cui bisogna evacuare lo stadio, devo gestire tutta la situazione. Sono una persona di riferimento anche per tutti gli steward.”

Come prevedi che possa essere un ritorno agli stadi?
“A Teramo abbiamo più di mille persone. Circa 1345: abbiamo fatto un piano particolare, garantendo distanziamento e che tutti indossassero le mascherine. Che ci fossero controlli all’afflusso e al deflusso. Abbiamo avuto gli occhi puntati, ma contro il Palermo abbiamo avuto i complimenti. Viceversa a Cremona non sono riusciti ad attuare il piano e hanno chiuso lo stadio. Durante il match abbiamo avuto anche i bar aperti. Abbiamo controllato anche le file per andare al bar. Abbiamo modificato il regolamento d’uso dello stadio, per portare a conoscenza di coloro che acquistavano i biglietti dovevano attuare il distanziamento sociale ed indossare le mascherine.”

Sei favorevole alla riapertura degli stadi? Come si può organizzare un evento del genere?

“Sono favorevole alla riapertura degli stadi. Bisognerebbe riaprire gli stadi con un criterio di proprozionalità. Le società devono attuare una vigilanza seria e continuativa. Bisognerebbe avere molti più steward: non si possono formare capannelli e tutti devono rispettare le regole. Maggiori controlli. Anche perché gli stadi hanno superato il periodo nero della violenza, gli stadi sono sicuri, anche perché sono all’aperto. Però bisogna affrontare i problemi legati alla tifoseria organizzata: fanno parte del folklore ma adesso siamo negli stadi due punto zero. Bisognerebbe rispettare le regole per non far richiudere gli stadi.”

Come si può gestire un evento con diverse migliaia di persone?

“Si gestisce con dei piani fatti dai professionisti. Il DGE pianifica e gli steward controllano le persone dal parcheggio nelle adiacenze dello stadio fino all’uscita. Fornire 

Il virus si diffonde con la respirazione: unico modo di bloccare tutto è quello di evitare che ci si alitano addosso. I calciatori dovrebbero fare una vita più morigerata. Nello stadio, una volta che ti copri e ti igienizzi. In alcuni stadi si utilizzano i palmari, mentre in altri si igienizzerebbero i tornelli prima e dopo l’ ingresso di ogni singolo spettatore. Anche se questo è un lavoraccio.

Bisogna organizzarsi diversamente e fare ingressi scaglionati. Se entrano 20 mila persone in uno stadio grande come il San Paolo o San Siro è diverso dal far entrare altrettante persone in uno stadio più piccolo. Bisogna studiare una capienza per ogni stadio, in proporzione , per la grandezza dello stadio. A Teramo abbiamo fatto dei calcoli precisi: abbiamo una fila sì e una no, un posto sì e uno no. Calcoli precisi fatti da professionisti non calcoli fatti alla buona. Solo così si può andare verso la riapertura degli stadi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 + tre =