fbpx

Idris a CasaNapoli: “Napoli da scudetto con Osimhen e Bakayoko”

Idris Casa Napoli

Idris a CasaNapoli: “Napoli da scudetto con Osimhen e Bakayoko”

Idris Sanneh, giornalista e opinionista televisivo, è intervenuto questa sera a BSO Channel, ospite della rubrica sportiva di CasaNapoli condotta da Pietro Maiello e Antonio Varriale. Ai microfoni della nostra redazione, ha affrontato diversi argomenti. Per Idris, al di là del caso relativo alla trasferta di Torino, quest’anno il Napoli è una squadra da scudetto.

Caro Idris, benvenuto a Casa Napoli.
“Caro Antonio, con quel cognome mi ricordi un altro famoso giornalista che al contrario tuo manca di modestia e umiltà…”

E’ inevitabile chiederti un parere sulla sentenza del Giudice Sportivo (0-3 e -1 in classifica al Napoli per non aver disputato la partita contro la Juventus, ndr).
“Le stesse norme che regolano i rapporti fra le persone valgono anche per le società di calcio. Le vittorie a tavolino però non mi piacciono, rappresentano successi senza onore. Da sempre ho in simpatia il popolo napoletano per la sua storia e per la storia di Maradona a Napoli. Ho anche avuto il piacere di lavorare a Napoli in passato. Forse la sentenza nasce da qualche mancanza  o furbizia da parte di De Laurentiis.”

Il focolaio del Genoa poteva rappresentare, però, una fonte di grave pericolo per la salute pubblica.
“Quando una squadra già lamentava la mancanza di Insigne, magari con un paio di asintomatici si sentiva già indebolita. Nel calcio a volte si fanno questi ragionamenti.”

La Juve di inizio campionato non ha convinto pienamente. Forse il momento sarebbe stato favorevole al Napoli per giocare.
“Purtroppo questo è l’argomento più antipatico del quale parlare questa sera. Sarebbe bello parlare anche di altro.”

Che ne pensi dell’operato di De Luca per le città di Salerno e di Napoli?
“Non chiamatelo gendarme o sceriffo. Secondo me sta facendo bene e ha vinto le elezioni con distacco, segno che gli elettori erano con lui. Il suo modo di comunicare lo trovo in un certo senso obsoleto, si vede che ha un’età. Ha attuato anche dei provvedimenti importanti per l’integrazione e ne ho sempre ammirato il lavoro.”

E le sue dichiarazioni contro la Juve?
“Ma sì, ha fatto bene. Ha la sua opinione. Alla fine Cristiano Ronaldo si è contagiato anche senza giocare contro il Napoli (ride, ndr).”

Prende la parola Roberto Stanzione, vice presidente del Napoli Club Brescia.

Idris, che ne pensi dei tuoi “fratelli” Osimhen e Bakayoko. Cosa possono dare al Napoli?
“Intanto sono contento che sia tu a rappresentare il Napoli a Brescia, città a me cara. Io sono simpatizzante del Napoli e vorrei sinceramente incontrarvi, un giorno. Possono dare al Napoli amore, professionalità e tanto entusiasmo ai tifosi, così come fu per Koulibaly. Per me i Napoletani sono i senegalesi d’Europa. I ragazzi della comunità del Senegal a Napoli parlano il dialetto meglio di me, che già sono conosciuto da quelle parti come “Re Idris”!

Il Napoli per me è una squadra da scudetto, specialmente con Bakayoko. Anche il Milan dei giovani e l’Atalanta contribuiranno a rendere il campionato più interessante. Gli africani scelgono Napoli per la città, per l’entusiasmo e per il tifo. Portano versatilità ed essendo naturalmente estroversi assecondano l’indole dei napoletani, da sempre antirazzisti. Daranno sicuramente un qualcosa in più. E poi c’è Gattuso che è uno molto tosto.”

Ti seguiamo ormai da 30 anni e sei sempre il massimo. Chi vincerà lo scudetto secondo te?
“Io mi ritengo un purista, un amante del calcio giocato e non mi piacciono i pronostici. Secondo me sarà un campionato combattuto ma per via dei dettagli finirà per rivincerlo la Juve. Vincendo il decimo titolo entrerebbe nella leggenda. L’anno prossimo vincerà probabilmente qualcun’altro. Vi saluto con un forza vita, forza calcio. La salute è comunque la cosa che deve essere più importante di tutto il resto.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 + otto =