fbpx

Il ministro Spadafora chiarisce: “La Juve ha segnalato all’Asl che alcuni giocatori avevano rotto l’isolamento”

Spadafora

Dopo le dichiarazioni su CR7, il ministro Spadafora ha chiarito la sua posizione: la risposta di Ronaldo

Continua il botta e risposta a distanza tra il ministro Spadafora, la Juventus e Cristiano Ronaldo. Hanno fatto discutere alcune dichiarazioni rilasciate dal titolare del Ministero dello Sport a Giovanni Minoli.

L’esponente del governo Conte, sul comportamento di CR7 dopo essere risultato positivo al coronavirus, ha detto che a suo parere “ha violato il protocollo”.

Secondo Vincenzo Spadafora, in mancanza di una precisa autorizzazione da parte delle autorità sanitarie, il fuoriclasse lusitano non avrebbe dovuto viaggiare in andata e ritorno tra Portogallo e Italia.

Affermazioni che hanno fatto il giro del mondo e discutere. In queste ore il ministro per lo Sport è tornato sull’argomento parlando all’Ansa.

Innanzitutto ha chiarito che la sua risposta su Cristiano Ronaldo era legata alla questione dei viaggi di “andata e ritorno”.

Subito dopo ha specificato che, per quanto riguarda la partenza dall’Italia, risulta una segnalazione della Juventus all’Asl. Il club bianconero infatti avrebbe segnalato alcuni calciatori che hanno infranto l’isolamento fiduciario “senza averne l’autorizzazione”.

Per questo motivo, dopo aver ricevuto il documento, il dipartimento di prevenzione della Asl di Torino ha provveduto a: “Trasmettere in procura i nomi”.

Cristiano Ronaldo ribatte: “Non ho violato il protocollo, è una bugia”

Ronaldo ha voluto dare la sua versione dei fatti dopo le parole del ministro Spadafora. Durante una diretta Instagram, il fuoriclasse lusitano ha per prima cosa ringraziato tifosi e fan per i messaggi di affetto.

Ha spiegato che in questo momento la sua famiglia alloggia in un piano della sua casa diverso da quello in cui si trova lui.

Successivamente ha ribadito di essere asintomatico e ha detto di essere impaziente di tornare presto in campo. A questo punto è partita la stoccata a Vincenzo Spadafora.

“Sto rispettando il protocollo – ha evidenziato – non l’ho violato come è stato detto, è una bugia”. Quindi ha rivelato che il rientro in Italia dal Portogallo è avvenuto nel pieno rispetto delle procedure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 4 =